È questo il dipinto più macabro dello Sri Lanka?

Il tempio rupestre di Dambulla, meglio conosciuto come il tempio d'oro di Dambulla, nasconde alcuni dei luoghi più belli del mondo dipinti antichi. Il tempio isolamento del limo su a montagna e circondato da una fitta foresta, questo tempio era stato impraticabile in passato a causa della sua posizione. Allora, perché i pittori antichi nel 1st secolo aEV, hanno fatto un tale bella pittura e affreschi interno di questa grotta?    

Tempio della grotta d'oro Dambulla

Sembrerebbe ragionevole contemplare il motivo per cui antichi artigiani sconosciuti avevano creato questa bellissima galleria nel tempio d'oro di Dambulla, durante il regno del re Walagambahu nel 1st secolo a.C., si chiesero perché avessero scelto quelle caverne isolate e nascoste per portare avanti il ​​loro meraviglioso lavoro.

Itinerario di due settimane in Sri Lanka
Il tempio d'oro Dambulla è un luogo turistico popolare in Sri Lanka, che includeva nella maggior parte Pacchetti turistici dello Sri Lanka.

Di 1st secolo aC, lo Sri Lanka era un paese prospero, il paese aveva una popolarità in lungo e in largo come nazione ricca che faceva eco in molte parti del mondo, attraverso la parola di visitatori stranieri. Purtroppo, la prosperità che ha causato il sorgere di una delle più grandi culture nelle regioni ha portato anche la sfortuna all'isola poiché ha tentato gli invasori di prendere la ricchezza nelle loro mani.

Gli invasori dell'India meridionale vandalizzano la capitale dello Sri Lanka, Anuradhapura nel 1st secolo aEV, non lasciando spazio al re Walagambau per tentare di ottenere immediatamente la regalità.

Secondo gli studi condotti dagli storici, il re si era ritirato in giungle isolate e il tempio rupestre di Dambulla aveva fornito rifugio al re. Si ritiene che King abbia vissuto più di un decennio nella grotta e altrove e abbia organizzato il suo esercito. Dopo una vittoriosa campagna contro i nemici, il re era riuscito a salvare il paese dalle grinfie straniere e in seguito il re aveva trasformato la grotta nella roccia in un impressionante Tempio buddista con l'aggiunta di dipinti e statue.

I dipinti del tempio d'oro di Dambulla possono essere suddivisi in pochi segmenti in base all'epoca in cui hanno avuto origine. I dipinti sono sparsi su un'ampia superficie, che copre le pareti interne di cinque grotte. “I dipinti avevano subito molti restauri in passato, 12th secolo il re Nissankamalla aveva restaurato i fragili dipinti e di nuovo durante il Kandy periodo nel 18th secolo”, ha detto Mervin, una guida che aiuta i visitatori. "Riteniamo che i dipinti della grotta numero 1 siano i dipinti più antichi, e alcuni di essi sono in condizioni molto fatiscenti nonostante gli sforzi di restauro nel recente passato" secondo Mervin.

Oltre alla vasta collezione di dipinti del tempio rupestre di Dambulla, ce ne sono 153 Statue di Buddha oltre a tre statue raffiguranti tre re e quattro divinità, la maggior parte dei dipinti viene restaurata, ridipinta o nascosta con un nuovo intonaco per realizzare nuovi dipinti. I dipinti e le figure di 3rd grotta che si ritiene abbia avuto origine durante il periodo Kandyan (18th secolo d.C.), mentre alcuni dei dipinti della grotta numero 2 si ritiene abbiano avuto origine dopo l'arrivo di governanti coloniali in Sri Lanka.

Fino alla prima parte di Periodo coloniale britannico, primi anni '18, solo la gente del paese circostante conosceva questo anello di grotte granitiche con un ciclo di centinaia di dipinti che si estendono su 2100 mq di pareti interne intonacate. Non era un tempio frequentato da devoti buddisti poiché non c'era un modo adeguato per entrare nel tempio che si erge a 160 metri sopra l'area circostante.

Il tempio rupestre Dambulla viene alla ribalta come luogo di un importante attrazione turistica con il piano di conservazione realizzato dal 1982 al 1996 in accordo con l'UNESCO per proteggere e far rivivere il valore storico del tempio rupestre Dambulla, grazie al quale ne è derivato un notevole miglioramento delle infrastrutture e dell'accessibilità.

Buddha in piedi al tempio rupestre di Dambulla

Nonostante la relativa oscurità del tempio rupestre di Dambulla; è diventata una delle gallerie d'arte più macabre dell'isola. Negli ultimi secoli, un numero considerevole di dipinti antichi è caduto con l'intonaco mentre alcuni altri dipinti sono scoloriti. Ma anche il destino dei restanti dipinti è in qualche modo agghiacciante.

Il tempio rupestre Dambulla è composto da 5 grotte di diverse dimensioni e magnificenza. Le grotte monolitiche si ergono su una base di roccia granitica alta 150 metri, nascondono parte del lavoro artistico superfluo di antichi pittori e sculture. Il tempio rupestre di Dambulla è un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO e di gran lunga il tempio rupestre più imponente dell'isola.

L'accesso al tempio è garantito attraverso i gradini scavati nella roccia della roccia di Dambulla, la salita può essere un po' faticosa (tuttavia non è così difficile come la scalata della fortezza rocciosa di Sigiriya) quindi la scalata del tempio è altamente raccomandata per le persone con buone idoneità fisica.

Dopo aver raggiunto il tempio che si trova verso le pendici occidentali della montagna frastagliata, offre una vista mozzafiato sulla pianura circostante, che comprende risaie, laghi, macchie di foreste e casette isolate. Fortezza rocciosa di Sigiriya che si trova a circa 19 km dal tempio rupestre è chiaramente visibile ad occhio nudo nelle giornate limpide.

Le rondini e le scimmie in picchiata sono residenti permanenti del tempio rupestre; centinaia di nidi possono essere individuati intorno alle grotte, mentre gruppi di scimmie sono appesi al recinto di filo metallico e aspettano pazientemente che i devoti facciano le loro offerte con piatti di frutta, che alla fine costituiscono la dieta delle scimmie.

La più grande di tutte e 5 le grotte è la 2nd grotta, che misurava 52 metri da sinistra a destra e la larghezza della grotta è di 23 metri mentre l'altezza della grotta è di 7 metri nel punto più alto. Nella grotta si possono vedere anche un gran numero di dipinti, raffiguranti paesaggi relativi al buddismo, statue di Buddha, le statue del re Valagmabhu, Nissankamalla e la figura del più devoto discepolo di Buddha meglio conosciuto come monaco Mahinda.

scimmie dambulla

La prima grotta, più piccola rispetto alla seconda, è conosciuta come Devaraja Lena o "Grotta del Re Divino". Un'iscrizione Brahmi scavata nella roccia vicino alla prima grotta conferma l'antichità del tempio. Il manufatto più impressionante della prima grotta sono le colossali statue di Buddha, scavate nella roccia, che misurano 14 metri di lunghezza. La figura del Buddha è stata imbiancata molte volte nel corso del suo passato e presumibilmente ha ricevuto l'ultima mano di vernice nel 20th secolo.

La seconda grotta è la più grande e ospita 16 statue di Buddha in piedi e 40, nonché figure a grandezza naturale del dio Saman e Vishnu, che sono spesso onorate dai pellegrini con ghirlande e, infine, 2 statue che rappresentano il re Valagambahu e il re Nissankamalla, che credevano per rinnovare il tempio nel 12th secolo e 50 statue di Buddha dorate come da iscrizione vicino all'ingresso.

Organizzano tour Seerendipity Tour del triangolo culturale dello Sri Lanka, Che è un Giro di 3 giorni e comprende tutto grande attrazione culturale e storica sull'isola. Il Viaggio di 3 giorni in Sri Lanka pianificato con la visita ad Anuradhapura dal primo giorno in poi visita Sigiriya, Dambulla più Kandy nel corso del tour.