Tè di Ceylon

Tè la bevanda che ti aiuta a prevenire il cancro

Cultura dello Sri Lanka ha avuto un rapporto molto stretto con molti paesi stranieri durante il medioevo, semplicemente perché Sri Lanka era un centro commerciale in Oriente. Tuttavia, il rapporto dello Sri Lanka con diverse nazioni straniere non si limitava al commercio soprattutto con tre governanti coloniali, vale a dire portoghesi, olandesi e britannici, perché interferivano negli affari politici del paese.

Periodo coloniale britannico è stato il più lungo periodo coloniale di Storia dello Sri Lanka. Pertanto l'impatto britannico è chiaramente visibile in molti angoli della società dello Sri Lanka. Gli abitanti dello Sri Lanka, come la maggior parte delle persone nelle culture dell'Asia meridionale, amano bere diverse tazze di tè ogni giorno. Anche se viene servito anche il caffè, oltre il 90% degli srilankesi sceglie il tè. Lo sviluppo iniziale dell'industria del tè sull'isola è essenzialmente attribuito ai piantatori di tè coloniali britannici. E forse il tè di Ceylon non sarebbe nato, caso di assenza del periodo coloniale britannico.

Lo Sri Lanka o Ceylon, come veniva chiamato in precedenza, è una delle principali nazioni produttrici di tè nel mondo. Questo tè di Ceylon famoso in tutto il mondo ha una presa salda sulla vita delle persone dello Sri Lanka. Oggi l'industria del tè è uno dei maggiori contributori al PIL del paese. È diventato uno dei principali percettori di valuta estera dell'isola. Più di un milione di persone dello Sri Lanka sono impiegate nell'industria del tè.

navi mercantili

Di solito, il tè consumato in Sri Lanka è molto forte e il colore è molto scuro (quasi nero). Questo tè ha un aroma molto scarso e dovrebbe essere mescolato con zucchero e latte prima che sia pronto per essere bevuto. La miscelazione con il latte riduce il sapore forte del tè mentre lo zucchero aggiunge il sapore dolce. Questo tè si chiama 'tè al latte' e il colore è marrone scuro. Il tè può essere ottenuto senza mescolarlo con il latte, ma di norma è necessario aggiungere lo zucchero per ridurre il sapore forte del tè scuro.

Di solito, gli abitanti dello Sri Lanka sono forti bevitori di tè ed è uno dei dissetanti più popolari. Il tè viene servito in ogni occasione della loro vita e non passa giorno senza consumare diverse tazze di tè forte. L'arte di preparare il tè viene introdotta durante il periodo coloniale britannico e in seguito ha subito grandi cambiamenti rendendola più appetibile per le papille gustative locali.

Molte persone giovani e anziane trascorrono il tempo bevendo il tè con gli amici durante le riunioni sociali. Se ti è capitato di creare il tuo vacanza nello Sri Lanka, hai l'opportunità di assaggiare questa meravigliosa bevanda. La maggior parte degli hotel accoglie i propri clienti con una tazza di tè caldo e si ha la possibilità di scegliere se con latte o senza latte.

Piantagioni di tè nuwara eliya

Il Tè viene servito in ogni angolo del paese e può essere acquistato negli hotel di lusso così come dai venditori ambulanti nelle città trafficate. Fondamentalmente, entrambe le varietà di tè sono più o meno le stesse a parte il costo. Forse il tè al "Petti Kade” o venditori ambulanti è più gustoso che negli hotel popolari. All'a Petti Kade non solo sei in grado di ottenere un tipico tè dello Sri Lanka, ma puoi anche vedere come è fatto, grazie alla cucina e al ristorante nello stesso posto.

Il tè è disponibile in diverse varietà di sapori e aromi, ma l'ingrediente principale di tutti sono le foglie del cespuglio di tè (Camellia sinensis). La produzione di tè a valore aggiunto è notevolmente aumentata negli ultimi anni a causa della crescente domanda di nuovi sapori e aromi provenienti dai paesi stranieri. Ma agli abitanti medi dello Sri Lanka non piace avere varietà di tè con aggiunta di gusto o aroma e amano avere un tè di Ceylon forte e scuro con latte e zucchero. Quindi, fai un salto nelle vicinanze Petti Kade nelle vicinanze del tuo hotel e prova il tipico tè al latte dello Sri Lanka durante la tua vacanza in Sri Lanka.

Storia del famoso tè di Ceylon

Lo Sri Lanka era stato uno dei principali produttori di caffè in Asia durante le prime fasi del dominio coloniale britannico sull'isola. Il caffè era stato un importante prodotto agricolo dello Sri Lanka e ha contribuito ad attrarre valuta estera con altri prodotti come cannella, cocco e grafite. Il caffè era un prodotto agricolo redditizio fino al 1860 e dovette essere abbandonato a causa del fungo della ruggine del caffè, Hemileia vastatrix. Il fungo ha causato l'enorme distruzione per le piantagioni di caffè, costringendo i proprietari delle piantagioni a cercare colture alternative.

La tenuta Loolkondara Tea è considerata il terreno fertile dell'industria del tè dello Sri Lanka, ideata dal piantatore britannico James Tailor. I semi di tè portati dall'Asam furono piantati nel 1867 su uno stato di 19 acri come esperimento. L'esperimento ha avuto successo, risultando la prima piantagione di tè in assoluto sull'isola. Dopo aver acquisito la conoscenza della produzione del tè, James Tailor aveva sperimentato la produzione del tè nella sua veranda.

Il tè prodotto da James Tailor era di buona qualità e venduto nel mercato locale. James Tailor ha migliorato il suo processo di produzione del tè, ma questa volta in un edificio separato dotato di macchinari. La prima spedizione di tè di Ceylon è stata esportata nel 1973 da Tailor ed è stata venduta a buon prezzo all'asta di Londra. La produzione di tè aumentò rapidamente e registrò a 81.3 tonnellate nel 1880 da 23 libbre nel 1873. La produzione di tè si attestava a 22,899.8 tonnellate nel 1890 registrando un ulteriore aumento della produzione di tè.

La maggior parte delle piantagioni di tè si trovava in alta quota da 3,000 a 8,000 piedi sopra il livello del mare. Il tè veniva coltivato principalmente nella parte sud-occidentale dell'isola nella fase iniziale, poi si è diffuso nel resto del paese rendendolo uno dei più grandi prodotti agricoli dell'isola. Oggi il tè viene coltivato in tutte le parti del paese ed è principalmente suddiviso in 3 qualità di tè a crescita bassa, tè a crescita media e tè a crescita elevata.

Il tè è stato introdotto dai governanti britannici ed è stato nelle mani dei governanti coloniali fino al 1971. Si stima che oltre l'80% delle piantagioni di tè fosse di proprietà e controllato da società britanniche. Non solo le piantagioni di tè, ma anche l'estrazione della grafite, i trasporti, le banche, l'alcool, le assicurazioni, le costruzioni e tutte le altre industrie lucrative erano controllate dalle compagnie britanniche.

Con l'introduzione della legge sulla riforma agraria nel 1971, il governo dello Sri Lanka ha preso il controllo delle piantagioni di proprietà straniera rilevando i due terzi delle piantagioni totali del paese. Successivamente, la maggior parte delle piantagioni rimase sotto il controllo statale fino al 1978. Quando l'economia fu liberalizzata nel 1978, la maggior parte delle piantagioni di proprietà del governo furono vendute al settore privato, mantenendo alcune quote con il governo centrale.

Oggi Ceylon è il miglior tè del mondo e lo Sri Lanka è il più grande produttore di tè al mondo. L'industria del tè, essendo la più grande industria, fornisce un milione di posti di lavoro per la forza lavoro dell'isola. L'industria del tè è al secondo postond tra le industrie che portano valuta estera nel paese.

La maggior parte dei pacchetti turistici dello Sri Lanka organizzati da seerendipity tour includere il tè coltivato montagne dell'isola. Pertanto gli ospiti hanno l'opportunità di vedere le bellissime montagne ricoperte da cespugli di tè, cascate, fiumi e raccoglitori di tè splendidamente vestiti.

ponte Itinerari turistici dello Sri Lanka che sono organizzati per i viaggiatori stranieri includono tour delle piantagioni di tè consentendo ai viaggiatori di apprendere il processo di produzione del tè. Visiti una fabbrica di tè per assistere al processo di produzione del tè, quindi sorseggi una tazza di tè di Ceylon appena prodotta e preparata.

Dove posso bere un tipico tè di Ceylon

Lo Sri Lanka, meglio conosciuto come Ceylon, è popolare per il tè sin dalla prima parte del 1800. Il tè è il dissetante più popolare nella società se esiste una bevanda nazionale non è altro che il tè. Questo bevanda tradizionale dello Sri Lanka è disponibile in tutta l'isola ed è la bevanda per tutte le occasioni che servite dall'incontro di lavoro al Famiglia si riuniscono. È servito da boutique hotel che soddisfano i turisti di fascia alta Kade o boutique del villaggio. È la bevanda delle riunioni sociali servita in occasione di matrimoni, elemosine e funerali e in tutte le occasioni in cui la gente del villaggio si riunisce.

Il tipo più elementare di tè è noto come tè nero ("tè semplice”) e servito con lo zucchero. Il tè consumato in Sri Lanka ha un sapore forte e un colore scuro. È così forte che non si può bere senza mescolarlo con lo zucchero. Il tè servito in Sri Lanka è di colore molto scuro e quasi privo di aroma. Alcune persone preferiscono bere il tè con il latte (“tè al latte”) e zucchero, soprattutto a colazione. Bere il tè con il latte è un'abitudine introdotta dai governanti coloniali inglesi dello Sri Lanka.

Il tipico tè semplice dello Sri Lanka viene servito senza alcun aroma, colore o sapore aggiunto. Il tè ha fatto molta strada da quando è stato introdotto sull'isola e ora il tè è disponibile in molti aromi e colori. I negozi di tè sono disponibili in città popolate come Colombo, Galle, Kandy e Gampah. Anche se il numero di scelte non è tanto quanto nei negozi di tè, anche le principali catene di supermercati danno la possibilità di acquistare una vasta gamma di varietà di tè.

Il tè non è solo un dissetante; fa parte della compagnia e della nostalgia con cui ti trovi, che può essere la migliore esperienza nella boutique del villaggio, dove contadini e gente di campagna si riuniscono e partecipano alla loro dose serale di chiacchiere sociali. Rimangono per lunghe ore e bevono un paio di tazze da tè. Il custode del negozio di tè è una figura chiave di questa squadra e partecipa alla conversazione quando non ha altri clienti.

Bere tè verde aiuta a prevenire i tumori

Una nuova ricerca sui benefici del tè verde ha dimostrato di essere una medicina naturale per prevenire i tumori. Il tè verde contiene un elemento antiossidante chiamato EGCg, un composto nel tè verde, che inibisce un enzima necessario per la crescita delle cellule tumorali e uno dei principali benefici del tè verde è che può uccidere le cellule tumorali in coltura senza alcun effetto negativo sulle cellule sane.

I dettagli della ricerca sui benefici del tè verde saranno presentati al 38° meeting annuale dell'American Society for Cell Biology a San Francisco.

"La nostra ricerca mostra che le foglie di tè verde sono ricche di questo composto antitumorale, con concentrazioni sufficientemente elevate da indurre effetti antitumorali nel corpo", afferma Dorothy Morre, professoressa di alimenti e nutrizione presso la Purdue's School of Consumer and Family Sciences.

Lo scienziato afferma che più di quattro tazze di tè verde al giorno possono ridurre il rischio di sviluppare un cancro, mentre un composto attivo di più di quattro tazze di tè verde al giorno può rallentare la crescita delle cellule tumorali.

Alcune persone pensano che la fonte del tè verde e del tè nero sia totalmente diversa, ma non è vero perché sia ​​il tè verde che il tè nero producono foglie di cespuglio di tè (Camilia Cinensis). Un diverso processo di produzione differenzia le caratteristiche delle due varietà.

La prima fase della produzione del tè nero si chiama appassimento. Durante l'appassimento, le foglie di tè perdono gran parte della loro acqua e peso a causa dell'evaporazione. La seconda fase del processo di produzione del tè sta rotolando. Dopo la rullatura subisce la terza fase, detta ossidante. L'ossidazione è considerata la fase più importante del processo del tè nero, decidendo la qualità del tè. Con il tè verde, invece di ossidare le foglie di tè vengono cotte a vapore e seccate per preservare meglio i principi attivi naturali della foglia.

La ricerca ha rivelato che le persone che bevono più di quattro tazze di tè verde al giorno sembrano avere un rischio complessivo inferiore di cancro, ma gli scienziati non erano sicuri di come il tè producesse questi effetti.

Morre e suo marito, che è Dow Distinguished Professor of Medicinal Chemistry and Molecular Pharmacology alla Purdue, mostrano nel loro studio indipendente come il tè verde interagisce con un enzima sulla superficie di molti tipi di cellule tumorali tra cui seno, prostata, colon e neuroblastoma. L'enzima NOX, meglio noto come chinolo ossidasi, aiuta con diverse funzioni sulla superficie della cellula che innesca la crescita di cellule normali e tumorali.

Secondo Dorothy Morre, le cellule normali spremono NOX solo quando si dividono a causa della crescita dei segnali ormonali. Come sostiene Dorothy Morre, le cellule tumorali hanno in qualche modo acquisito la capacità di esprimere l'attività NOX in ogni momento. Questa forma iperattiva di NOX, nota come tNOX - per NOX associato al tumore - è stata a lungo ritenuta vitale per la crescita delle cellule tumorali perché i farmaci che inibiscono l'attività del tNOX bloccano anche la crescita delle cellule tumorali in coltura.

Questi risultati suggeriscono che i composti chimici contenuti nelle foglie di tè verde sono in grado di inibire il tNOX. Pertanto, bere diverse tazze di tè verde su base giornaliera potrebbe ostacolare notevolmente la crescita delle cellule tumorali nel corpo.