Il Sydney Morning Herald Australia afferma: "DEVE VISITARE LO SRI LANKA"

Secondo la rivista Travellers del Sydney Morning Herald, in Australia, i viaggiatori devono visitare lo Sri Lanka. La rivista espone molte ragioni per cui lo Sri Lanka dovrebbe essere nella lista dei desideri di ogni viaggiatore.

Sommario

Secondo la rivista dei viaggiatori del Sydney Morning Herald, Australia, i viaggiatori devono visitare lo Sri Lanka. La rivista espone molte ragioni per cui lo Sri Lanka dovrebbe essere nella lista dei desideri di ogni viaggiatore.

Secondo Lee Tulloch del Sydney Morning Herald Magazine, lo Sri Lanka è una destinazione calda e offre un grande piacere ai viaggiatori. Ha scelto cinque destinazioni di viaggio calde sull'isola, vale a dire; Parco nazionale di Yala, Fortezza rocciosa di Sigiriya, Kandy, Anuradhapura e Forte Galle. Sta anche facendo un breve riepilogo del crollo dell'industria del turismo negli ultimi anni, dallo tsunami del 2004 ai disordini politici del 2022. In questo articolo, discutiamo in dettaglio i 5 luoghi evidenziati nella rivista Sydney Morning Herald Travellers.

5 Deve visitare i luoghi dello Sri Lanka

  • Parco nazionale di Yala
  • Kandy
  • Forte Galle
  • Roccia di Sigiriya
  • Anuradhapura

Parco nazionale di Yala

La rivista Sydney Morning Herald Traveller nomina Yala come uno dei luoghi principali da vedere durante la tua visita in Sri Lanka. Yala National Park o Ruhuna Public Park si trova nel zona sud-orientale dello Sri Lanka e si estende a più di due territori del Regione di Hambantota nel territorio meridionale e area di Monaragala nella regione di Uva. L'ingresso al parco nazionale è a Palatupana, a 12 km da Kirinda. La distanza da Colombo al punto di ingresso di Palatupana è di 305 km. Il parco nazionale di Yala è considerato uno dei posti migliori per i tour della fauna selvatica in Sri Lanka ed è incluso nella maggior parte Tour naturalistici dello Sri Lanka.

Come raggiungere il parco nazionale di Yala

La porta del Parco Nazionale di Yala è tissamaharama. Un viaggio di 20 km da Kirinda porta gli ospiti a Palatupana. Essendo situato in uno dei luoghi aridi dello Sri Lanka, l'ambiente del Parco Nazionale di Ruhuna è tipicamente caldo e secco. La temperatura media annuale è di 27 gradi Celsius, anche se nella stagione secca la temperatura può raggiungere i 37 gradi Celsius. I ruvidi affioramenti dispersi nella vasta area offrono ai viaggiatori l'opportunità di sperimentare il tipico ambiente dello Sri Lanka.

Vita naturale

Delle due dozzine di parchi nazionali dello Sri Lanka, il Parco Nazionale di Yala offre l'opportunità più ovvia per osservare il vasto assortimento di vita naturale dello Sri Lanka: si vedono cicogne dai colori brillanti appollaiarsi sulle rive di laghi e pozze d'acqua, dove anche i coccodrilli hanno deciso di pisolino; squisiti pavoni dalla coda a ventaglio nei loro abbaglianti blu e verdi marciano in mezzo alla foresta dove le scimmie penzolano, saltano e balbettano; nel deserto degli arbusti ci sono gli elefanti; controllare le tracce e vagare nella fitta giungla alla ricerca della rara pantera nera.

Nel parco nazionale di Yala sono stati registrati circa 32 tipi di creature a sangue caldo. Le specie minacciate includono l'orso bradipo (Melursus ursinus), la pantera (Panthera pardus kotiya), l'elefante (Elephas maximus), il bisonte d'acqua (Bubalus bubalis), il maiale selvatico (Sus scrofa), il cervo maculato (Pivot hub ceylonessis), il sambar (Cervus unicolor ) e lo sciacallo brillante (Canis aureus).

Leopardo

Leopardo dello Sri Lanka (Panthera Pardus Kotiya) dovrebbero essere una particolare categoria sub-animale dei loro vicini indiani. I leopardi dovrebbero essere visibili in tutte le parti della foresta, tuttavia il periodo migliore per avvistare le pantere va da gennaio a luglio.

Il Blocco 1 del Parco Nazionale di Yala, sul lato occidentale della foresta, l'unico di ciascuno dei cinque blocchi aperti agli ospiti, ha registrato il maggior numero di concentrazioni di leopardi in un parco nazionale delle sue dimensioni al mondo, con 100- 125 leopardi. Un gran numero di jeep e turisti entra ogni giorno nel parco nazionale di Yala e quindi i leopardi hanno una certa familiarità con le jeep e la presenza umana all'interno del suo territorio. I leopardi vagano in tutte le parti della giungla durante il giorno e possono essere visti sulle strade, tra gli arbusti, sulle rocce e nei vicini laghi e pozze d'acqua.

Elefanti

Parco nazionale Lunugamvehera si trova tra il Parco nazionale di Yala e il Parco nazionale di Udawalawe e funge da passaggio tra Yala e il Parco nazionale di Udawalawe. Yala ospita una vasta popolazione di elefanti che fluttua occasionalmente. Il periodo secco da maggio ad agosto è il momento migliore per vedere gli elefanti nel parco nazionale.

Avifauna

Il Parco Nazionale di Yala è ricco di avifauna e nel parco nazionale sono state registrate circa 130 specie. I rapaci includono il falco serpente a punta e il falco oceanico dal ventre bianco. Tra gli uccelli acquatici che si possono osservare lungo la costa dei laghi ci sono il fenicottero minore, il pellicano, la spatola, la cicogna dipinta, l'interessante cicogna dal collo scuro, l'airone rosso, l'airone rosso, la nitticora e il dardo.

Durante il monsone di nord-est, i laghi del parco nazionale sono visitati da un gran numero di uccelli acquatici, tra cui codone, marzaiola, chiurlo eurasiatico, chiurlo e girapietra, che si confondono con gli occupanti, ad esempio anatre fischianti, caruncoli gialli Pavoncella, pavoncella caruncolata rossa e piviere straordinario. La fitta foresta ospita il piccione verde dal petto arancione, i buceri e i pigliamosche, tra cui i pigliamosche del cielo asiatico, i barbet e gli rigogoli.

Ingressi al Parco Nazionale di Yala

I viaggiatori possono entrare nel parco nazionale principalmente attraverso tre porte principali come segue,

  • Ingresso Katagamuwa [Gate 1]
  • Ingresso Palatupana [Gate 2]
  • Entrata di Galge [Gate 3 e 4] Fortezza rocciosa di Sigiriya

Kandy

È la quarta città più grande dell'isola e la capitale della provincia centrale dello Sri Lanka. La sua posizione geografica l'ha resa un importante snodo dei trasporti dell'isola: mentre Kandy è la porta di accesso al paese collinare dello Sri Lanka, la città può essere raggiunta utilizzando molte autostrade, che provengono da varie parti dello Sri Lanka. Linea ferroviaria del paese collinare dello Sri Lanka che parte da Colombo, vicino al porto marittimo sulla costa occidentale, attraversa Kandy fino al luogo più lontano di Badulla nel Paese collinare dello Sri Lanka. Colombo-Kandy strada principale meglio conosciuta come strada A1 e Kandy-Nuwara Eliya sono due delle strade più importanti dello Sri Lanka e attraversano Kandy; La strada Colombo-Kandy attraversa le piantagioni di tè e le risaie, la strada Kandy-Nuwara Eliya taglia le risaie e gli allevamenti di tè. Le due strade prendono la loro direzione tortuose, adattandosi agli anelli dei pendii.

Cosa vedere a Kandy

Kandy è l'ultimo regno della monarchia dello Sri Lanka con una scena piacevole circondata da incantevoli montagne situate nella regione collinare dell'isola ad un'altitudine di 1,600 piedi sopra il livello medio dell'oceano MSL. Kandy è una città importante, che ospita il più sacro Tempio buddista nello Sri Lanka, il tempio della reliquia del dente.

Kandy è anche la sede del più grande giardino botanico dello Sri Lanka, il giardino botanico di Peradeniya con oltre 4,000 alberi, piante, vene, orchidee e molte altre specie di flora. Il giardino botanico è stato istituito sotto il dominio britannico nello Sri Lanka. Tenendo conto di queste realtà, l'UNESCO ha proclamato Kandy come sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Oggi Kandy è la seconda città più famosa dello Sri Lanka con una superficie di 1,940 KMQ. Kandy offre molte dozzine di luoghi interessanti da visitare anche da riserve naturali, giardini botanici, piantagioni di tè, cascate, templi e molti altri. Pertanto, Kandy è una destinazione turistica popolare in Sri Lanka ed è visitata da molte migliaia di viaggiatori ogni giorno. In particolare, Kandy ha una cultura vibrante sostenuta da molti gruppi etnici come singalese, tamil e musulmano. Sri Dalada Maligawa o il tempio della reliquia del dente è il tempio, dove è depositato il sacro dente dell'occhio sinistro di Buddha ed era il palazzo reale dell'ex re.

Cerimonia di Kandy Esala

Durante l' mese di agosto Kandy risulta essere eccezionalmente affollata a causa del Kandy Esala Perehera che viene condotto come rituale annuale della reliquia del dente. Il corteo di Esala dura 10 giorni, l'evento attira più di 600000 spettatori da varie parti del mondo. L'evento annuale rinnova la stima delle usanze, delle tradizioni e dell'eredità buddista. Lo spettacolo finale della cerimonia di Esala vede la partecipazione di oltre 50 elefanti insieme a vivaci artisti e batteristi kandiani.

Lago Kandy

Trasferimento da aeroporto a Sharm visita a Kandy non sarà finita senza una visita intorno all'incantevole lago di Kandy. È una delle parti più affascinanti del tour della città, costruita dal re Sri Wikrama Rajasinghe nel 1806. Tenendo conto di questi motivi, l'UNESCO ha proclamato questa città patrimonio dell'umanità con il nome di Sacrosanct City of Kandy.

Lo sfondo storico di Kandy

Kandy è stato l'ultimo regno della monarchia cingalese fino a quando non è stato ceduto alla corona britannica. La città fu catturata e amministrata dagli inglesi dal 1815. Il nome del re Wickramabahu è conservato nella storia come l'indicazione di Kandy che costruì la residenza reale con la guida del bramino. Sena Sammata Wikramabahu era il re principale di Kandy mentre l'ultimo sovrano era Sri Wikrama Rajasinha che fu catturato e preso come prigioniero imperiale dagli inglesi. Il nome Kandy deriva dal termine Kanda che implica Montagna. La maggior parte della gente del posto chiama questa incantevole città Mahanuwara che implica Città Straordinaria. Kandy una volta si chiamava Senkadagalapura. È stato chiamato così dopo una pianura chiamata Senkada.

La reliquia del dente di Buddha

Questa straordinaria città è situata nella montagna centrale dello Sri Lanka, in passato era un compito difficile per i trasgressori sconosciuti entrare nel regno di Kandyan, specialmente dal basso paese dello Sri Lanka. Kandy è circondata da una rete di aree montuose e boschive, che offre alla città una protezione naturale contro gli intrusi. Grazie a questa protezione naturale, l'esercito di guerriglia del re di Kandy riuscì a mantenere a lungo la propria indipendenza nonostante i numerosi tentativi di conquista da parte di portoghesi e olandesi.

Kandy era indipendente e ha creato e migliorato la propria cultura, occupazione, costumi, lavorazione e design autonomi. Kandy ha dato una casa sicura ai resti del dente del Buddha come ultimo regno del paese. Era un'usanza e un obbligo cruciale del capo del paese salvaguardare il dente sacro. pertanto, era pratica standard degli antichi re costruire il tempio della reliquia del dente accanto al palazzo reale.

La magnificenza di Kandy

Kandy è circondata da una rete di montagne e la città si trova su un altopiano. L'area circostante di Kandy ospita molti luoghi interessanti come laghi, fiumi, cascate, montagne e valli, motivo per cui la maggior parte dei viaggiatori afferma che Kandy è un'incredibile destinazione di vacanza in Sri Lanka. Sfoggiando una ricca eredità, Kandy è ricca di prelibatezze per i viaggiatori alla ricerca di attrazioni sociali e naturali.

Numerosi viaggiatori provenienti da tutto il mondo visitano questo sito storico per indagare sul suo meraviglioso passato, assistere alla magnificenza della natura e alla fauna selvatica selvaggia e avere un incontro diretto con le sue fresche circostanze climatiche. Dall'ultimo regno dello Sri Lanka, la maggior parte dei monumenti della città sono ben conservati. Kandy è la città antica meglio conservata rispetto alla maggior parte degli altri siti antichi trovati nel triangolo culturale dello Sri Lanka ad esempio Anuradhapura più P.

Inoltre, Kandy è una delle città più significative del paese con un legame con il buddismo. La città di Kandy ti offre molte opportunità per dedicarti a molte attività interessanti come il trekking, l'escursionismo, la visita ai parchi nazionali, ecc. La città offre anche l'opportunità di esplorare un'affascinante varietà di fauna e flora nella regione collinare.

Alcuni dei luoghi importanti da vedere a Kandy

  • La città sacra di Kandy – patrimonio mondiale dell'UNESCO
  • Sri Dalada Maligawa o il tempio della reliquia del dente
  • Il Kandy Esala Perahara – La sontuosa marcia notturna
  • Il lago di Kandy
  • Il famoso Peradeniya Botanical Graden
  • Tempio di Lankathilake - Tempio singalese antiquato
  • Tempio di Gadaladeniya - Tempio singalese antiquato
  • L'orfanotrofio degli elefanti di Pinnawela
  • fiume Mahaweli

Visita Sri Lanka-Anuradhapura

Secondo la rivista Sydney Morning Herald Traveller, Anuradhapura è un luogo importante da vedere mentre visiti lo Sri Lanka. Anuradhapura è una città significativa situata nella provincia centro-settentrionale dello Sri Lanka. È la capitale della regione centro-settentrionale dello Sri Lanka e la capitale dell'area di Anuradhapura. La città si trova 205 km (127 miglia) a nord di Colombo, sulle rive del notevole fiume Malwathu. La città è attualmente un sito del patrimonio mondiale rinomato per le sue vestigia molto conservate dell'antica cultura umana singalese.

Storia di Anuradhapura

Sebbene Mahavamsa collochi la fondazione della città nel 437 a.C., tuttavia, gli archeologi ritengono che la città fosse occupata dagli umani molti secoli prima. Con l'occupazione umana da oltre 3 millenni, Anuradhapura è considerata una delle più antiche città occupate ininterrottamente al mondo.

 Prosperò grazie all'agricoltura e l'antica città si sviluppò con il sostegno della civiltà singalese guidata dall'acqua, il buddismo Theravada. Anuradhapura è la capitale antiquata più longeva dello Sri Lanka che è maturata da un po' di tempo. Inoltre, era la capitale principale dei re singalesi di Rajarata, dopo il regno di Tambapanni e Upatissa Nuwara. Anche Anuradhapura è stata a lungo il centro del buddismo Theravada. Anuradhapura ha svolto un ruolo significativo nello sviluppo del buddismo sull'isola. I viaggiatori possono assistere ai resti di numerosi antichi monasteri buddisti della città, tra cui il famoso Mahāvihāra e il Jaya Sri Maha Bodhi, il più antico albero documentato al mondo risalente al II secolo a.C. Sri Maha Bodhi è un alberello dell'albero Bo, sotto il quale Buddha si illuminò a Bodhgaya, in India. Le antiche strutture punteggiavano la città antica e antica occupando circa 2 kmq.

Caduta di Anuradhapura

La città fu generalmente cancellata in gran parte dopo essere stata abbandonata dopo il 993 d.C., con l'attacco di Cholar dal sud dell'India. Anche se i successivi governanti cingalesi fecero alcuni sforzi per ripristinare la gloria di Anuradhapura, non fu possibile a causa delle infinite invasioni dell'India meridionale. Successivamente l'abbondante città fu portata alla luce dai governanti coloniali, principalmente i governanti britannici nel diciannovesimo secolo d.C.

La moderna città di Anuradhapura

Il restauro della città storica iniziò negli anni '1870 dell'Ottocento. La città moderna, gran parte della quale è stata spostata a metà del Novecento per salvare il sito dell'antica capitale, è una città moderna con una rete stradale ben sviluppata e si trova lungo la linea ferroviaria principale. La città è il comando centrale dello studio archeologico dello Sri Lanka e l'industria dei viaggi è un fattore critico per la sua economia.

Visita lo Sri Lanka e intraprendi il triangolo culturale dello Sri Lanka

Intraprendere un tour del triangolo culturale dello Sri Lanka è il modo migliore per esplorare questa affascinante città antica insieme a molti altri luoghi storici e culturali dell'isola. UN viaggio ad Anuradhapura può anche prenotare come autonomo attività da Colombo e molti altri resort in Sri Lanka. Il tour del triangolo culturale dello Sri Lanka è disponibile in molte varianti. Può essere fischiato come a tour di un giorno in Sri Lanka, Viaggio di 2 giorni in Sri Lanka, Viaggio di 3 giorni in Sri Lanka or Tour del triangolo culturale di 4 giorni.

Visita il forte dello Sri Lanka Galle

Visitare il forte galle dello Sri Lanka è nella lista dei desideri della maggior parte dei viaggiatori nello Sri Lanka. Il forte di Galle, nella città di Galle, sulla costa sud-occidentale dello Sri Lanka, fu costruito prima nel 1588 dai portoghesi, e poi ampliato e fortificato dagli olandesi nel XVII secolo. Gli amministratori olandesi occuparono il forte dal 17 in poi fino al 1649. Galle è un punto di riferimento archeologico e ingegneristico verificabile, che anche dopo oltre 1796 anni mantiene un aspetto pulito, a causa dell'ampio lavoro di rifacimento svolto dal Dipartimento Archeologico dello Sri Lanka.

Il Forte di Galle ha una storia brillante e oggi ha una popolazione multietnica e multiculturale. Questo forte secolare ospita molte centinaia di antiche case, palazzi, chiese, templi, quartieri carcerari e complessi di stoccaggio. Il valore storico della città fortificata è stato percepito dall'UNESCO e il sito è stato registrato come patrimonio mondiale dell'UNESCO, per la sua notevole composizione di "un corredo metropolitano che delinea la collaborazione del design europeo e dei costumi dell'Asia meridionale dal XVI al il diciannovesimo secolo”.

Il Forte di Galle, chiamato anche Forte Olandese o “Baluardo di Galle”, ha subito lo tsunami del 2004, che ha danneggiato una parte della zona costiera della città di Galle. Da allora è stato restaurato.

Storia del forte di Galle

La prima presenza verificabile di Galle viene fatta risalire alla mappa del mondo di Tolomeo nel 125-150 d.C., quando era un vivace porto, che scambiava merci tra gli antichi commercianti provenienti dalla Grecia, dai paesi arabi, dalla Cina e da altri. Il suo avviso come "porto di scalo del Levante" è fatto nella cosmografia di Cosmas Indicopleustes.

Portoghese a Galle

I portoghesi, sotto l'autorità di Lourenço de Almeida, fecero la loro prima apparizione nel 1505 a Galle, nel sud dello Sri Lanka, e causarono un notevole cambiamento nei miglioramenti dell'isola con la loro cara amicizia con il re Dharmaparakrama Bahu (1484-1514), l'allora re del paese. Prima che i portoghesi si presentassero qui, Ibn Batuta era arrivato al porto di Galle, che si trova vicino al forte. Questo fu l'inizio del forte. Inizialmente i portoghesi costruirono un piccolo forte accanto a una chiesa francescana (attualmente per la maggior parte in rovina) all'interno del Forte nel 1541.

 Nel 1588, i portoghesi furono attaccati dal re dello Sri Lanka Raja Singha I (1581-93) di Sitawaka, che costrinse i portoghesi a tornare a Galle. A Galle, dapprima costruirono una piccola roccaforte con palme e fango. Lo chiamarono St Nick Cruz e successivamente lo ampliarono con un pinnacolo di guardia e tre roccaforti e un “fortilizio” per sorvegliare il porto.

Amministrazione olandese a Galle

Nel 1640, la situazione cambiò radicalmente quando il re singalese Rajasinhe II si unì agli olandesi e intraprese una guerra contro i portoghesi. Gli olandesi, con un potere di quasi 2,500 uomini sotto Koster, presero la roccaforte dai portoghesi nel 1640. Sebbene non fosse una sistemazione molto intelligente per i singalesi, furono determinanti nella costruzione del forte come si trova nella sua struttura attuale nello stile del design olandese . Il forte comprendeva edifici amministrativi, centri di distribuzione, case commerciali e alloggi privati. Anche una chiesa protestante (organizzata da Abraham Anthonisz) fu costruita in stile ornato nel 1775 per prendersi cura dei pellegrini e delle persone del quartiere che furono completamente convertite al cristianesimo. Le strutture più inconfondibili del complesso della rocca erano la casa del Comandante, il deposito d'armi e la casa d'armi. Diverse strutture innalzate nel Forte si occupavano di scambiare e salvaguardare i prerequisiti, ad esempio studi di falegnameria, fucina, fabbricazione di corde, ecc. Costruirono inoltre un complesso sistema di fognature che traboccavano con l'alta marea, rimuovendo le acque reflue in mare.

La parte del Forte di Galle, negli anni successivi, fu convertita in un campo di prigionia per detenere i cingalesi locali che si erano opposti ai portoghesi. Il complesso carcerario è ancora visibile verso l'angolo occidentale del Forte. I portoghesi si erano trasferiti a Colombo da Galle poiché preferivano l'ultima opzione.

Amministrazione inglese a Galle

Gli inglesi assunsero il controllo del forte il 23 febbraio 1796, molte settimane dopo la cattura di Colombo. Lo Sri Lanka è rimasto ufficialmente un paese amministrato coloniale inglese dal 1815 fino a quando non è diventato un paese insulare libero nel 1948. Anche l'importanza di Galle è diminuita dopo che gli inglesi hanno creato Colombo come capitale e porto principale durante il diciannovesimo secolo.

Dopo che il forte passò sotto il controllo degli inglesi nel 1796, rimase il loro campo base meridionale. Hanno apportato numerose modifiche al Forte, come la chiusura del canale, la costruzione di case, un faro sulla Fortezza di Utrecht e un ingresso tra la Fortezza della Luna e la Fortezza del Sole. Un pinnacolo fu innalzato nel 1883 per riconoscere la celebrazione della Sovereign Victoria. La seconda guerra mondiale ha visto molte più roccaforti lavorare per proteggere il posto. Nonostante tutti i progressi compiuti nel lungo periodo, poiché è stato costruito per la prima volta tra il sedicesimo e il diciannovesimo secolo, il Forte di Galle rimane in realtà un complesso storico speciale che si dice sia "la migliore rappresentazione di una città fortificata con una combinazione di Ingegneria europea e pratiche dell'Asia meridionale lavorate da europei nel sud e nel sud-est asiatico.

Fortezza rocciosa di Sigiriya, roccia di Sigiriya, roccia del leone di sigiriya, roccia del leone sigiriya, dipinti di sigiriya, fortezza di Sigiriya, luoghi da visitare in Sri Lanka in 2 giorni, 2 gite di un giorno in sri lanka, 2 giorni di viaggio in sri lanka, sri lanka in 2 giorni, Sigiriya fortezza rocciosa, visitare sigiriya, visitare Dambulla, visitare polonnruwa, Dambulla Sigiriya Polonnaruwa in un giorno
Il forte roccioso di Sigiriya è un complesso di palazzi del V secolo con giardini paesaggistici, fossati, piscine, fontane, dipinti e un palazzo. In cima alla roccia monolitica, ad un'altitudine di 5 metri sul livello del mare, il re Kashyapa costruì il suo palazzo reale. Gli affreschi si trovano a metà del percorso in salita.

Visita la fortezza rocciosa dello Sri Lanka Sigiriya

Sigiriya o Sinhagiri, è un antico forte in pietra situato nella provincia centro-settentrionale di Sri Lanka vicino alla città di Dambulla. È un sito di importanza verificabile e archeologica che è sopraffatto da un'enorme sezione di pietra alta circa 180 m (590 piedi).

Come indica l'antica cronaca dello Sri Lanka il Cūḷavaṃsa, questa regione era un'enorme foresta, poi dopo tempeste e valanghe si trasformò in un pendio e fu scelta dal re Kashyapa (477-495) per la sua nuova capitale. Costruì la sua residenza reale in cima alla roccia monolitica e ne decorò i lati con bellezza Affreschi di Sigiriya. Su un piccolo altopiano circa a metà del lato orientale della roccia, costruì un ingresso come una tremenda bocca di leone. Il nome di questo sito è preso da questo design; Sīnhāgiri, la Roccia del Leone.

La capitale e la residenza reale imperiale furono abbandonate dopo la morte del sovrano. Fu utilizzato come comunità religiosa buddista fino al XIV secolo. Sigiriya oggi è un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO. È una delle città urbane meglio pianificate del mondo antico.

Grado di Sigiriya

Sigiriya è vista come una delle città urbane ben pianificate costruite molte migliaia di anni fa. La pianificazione della città antica è considerata estremamente intricata e creativa. La pianificazione della città è combinata con concetti di simmetria e asimmetria per intrecciare intenzionalmente le forme geometriche e naturali create dall'uomo dei dintorni.

Sul lato ovest della pietra si trova un'area ricreativa per i reali, distribuita su una disposizione equilibrata; l'area ricreativa contiene strutture di contenimento dell'acqua, comprese complesse fontane a pressione di superficie/sotterranea, alcune delle quali funzionano ancora oggi. La parte meridionale della città contiene un bacino artificiale; questi sono stati ampiamente utilizzati dal passato capitale del zona secca dello Sri Lanka. Cinque porte sono state poste ai passaggi. Si ritiene che la porta occidentale più intricata sia stata salvata per i reali.

Affreschi di Sigiriya

John Still nel 1907 espresse: "L'intera essenza del pendio sembra essere stata una colossale mostra di quadri... forse il quadro più grande del pianeta". Le opere d'arte si occuperebbero della maggior parte del fianco occidentale della pietra, un'area lunga 140 m (460 piedi) e alta 40 m (130 piedi). Ci sono riferimenti relativi a 500 donne in queste opere d'arte. Comunque sia, la maggior parte è andata perduta fino alla fine dei tempi. Altri affreschi, unici rispetto a quelli del paramento lapideo, dovrebbero essere visibili altrove, ad esempio sul tetto dell'area denominata “Cobra Hood Cavern”.

Affreschi di Sigiriya trovati nella grotta di Cobra Hood

Sebbene gli affreschi siano stati creati nel periodo Anuradhapura, lo stile dell'opera d'arte è considerato unico; la linea e lo stile dell'utilizzo delle creazioni artistiche contrastano con le tele di Anuradhapura. Le linee sono dipinte in una struttura che migliora la sensazione del volume delle figure. La vernice è stata applicata con pennellate schiarenti, utilizzando più forza su un lato, dando l'impatto di un tono di varietà più profondo verso il bordo. Diverse composizioni del periodo di Anuradhapura contengono modi comparativi per affrontare la pittura, tuttavia, non hanno le linee discutibili dello stile Sigiriya, con una linea di confine inconfondibile degli specialisti. La genuina personalità delle donne in queste tele in realtà non è stata affermata. Ci sono pensieri diversi riguardo alla loro personalità. Alcuni accettano di essere le donne del re, mentre altri credono che siano donne che partecipano a rigide osservanze. Questi affreschi hanno una somiglianza vicina alle composizioni trovate nelle caverne di Ajanta in India.