'Solosmasthana', 16 sacri templi buddisti nello Sri Lanka

I 'Solosmasthana' sono 16 sacri Templi buddisti in Sri Lanka, accettato dai buddisti per essere stato benedetto dalle visite di Gautama Buddha. Questi luoghi di sacro sono tra i più importanti religiosi e siti storici in Sri Lanka e si trovano in tutto il paese. Antiche fonti buddiste e storiche dello Sri Lanka confermano che il Buddha ha visitato il paese in tre eventi. Queste tre visite sono fornite in dettaglio nel vecchio racconto Mahavamsa, che descrive i suoi viaggi a undici Solosmasthana. Anche diverse fonti, ad esempio Pujavaliya, Samantapasadika e Butsarana, notano queste visite.

Sommario

I "Solosmasthana" sono 16 templi buddisti sacri nello Sri Lanka, accettati dai buddisti per essere stati benedetti dalle visite di Gautama Buddha. Questi luoghi sacri sono tra i siti religiosi più importanti dello Sri Lanka e si trovano in tutto il paese. Antiche fonti buddiste e storiche dello Sri Lanka confermano che il Buddha ha visitato il paese in tre eventi. Queste tre visite sono fornite in dettaglio nel vecchio racconto Mahavamsa, che descrive i suoi viaggi a undici Solosmasthana. Anche diverse fonti, ad esempio Pujavaliya, Samantapasadika e Butsarana, notano queste visite.

La prima visita del Buddha in Sri Lanka

La prima visita del Buddha fu fatta a Mahiyangana nel decimo mese dopo che il Buddha raggiunse l'illuminazione. Il Mahavamsa dice di aver espulso lì gli yaksha e di averli inviati su un'isola chiamata Giri, ponendo così le basi per l'istituzione del buddismo nel paese in seguito, dove il Buddha si rese conto che il Dhamma avrebbe vinto "nella totalità del suo brillantezza".

Seconda visita del Buddha in Sri Lanka

Il Buddha scelse Nagadeepa durante la sua seconda visita in Sri Lanka nel quinto anno dopo aver raggiunto l'illuminazione, dove risolse un dibattito tra due re Naga Chulodara e Mahodara riguardo a una sedia tempestata di gemme.

Terza visita del Buddha in Sri Lanka

Diciotto anni dopo aver raggiunto la Buddità, il Buddha fece la sua terza e ultima visita sull'isola accompagnato da 500 monaci buddisti. Questa visita doveva Kelaniya ed era a causa di un invito di un sovrano Naga di nome Maniakkika, che aveva richiesto che il Buddha venisse nel suo regno durante l'ultima visita.

Dopo un discorso sul Dharma nella residenza di Maniakkika, il Mahavamsa registra che il Buddha visitò Samantakuta, Diva Guhava, Dighavapi e i luoghi dove ora si trovano Jaya Sri Maha Bodhi, Ruwanwelisaya, Thuparamaya e Sela Cetiya.

Il Samantapasadika fa riferimento al fatto che il Buddha visitò anche Muthiyangana durante questa visita. È possibile che diverse destinazioni siano state incluse per Solosmasthana a causa dei monumentali stupa costruiti dai re buddisti in questi luoghi.

La caduta di 'Solosmasthana', 16 sacri templi buddisti nello Sri Lanka

Con la distruzione del vecchio regno di Anuradhapura e Polonnaruwa, la stragrande maggioranza del Solosmasthana fu abbandonata. Fu solo dopo il ventesimo secolo che ognuno di loro ottenne la considerazione del Sangha e dei buddisti della nazione e fu rinnovato. Un Pali gatha, che elogia il Solosmasthana, viene usato tra i buddisti. Questo gatha, che registra il Solosmasthana, è tutto presentato in particolare mentre si fanno offerte al Buddha.

'Solosmasthana', 16 luoghi sacri buddisti nello Sri Lanka

Mahiyangana Raja Maha Vihara

Costruito durante la vita del Buddha, è il primo stupa ad essere costruito in Sri Lanka. Il tempio custodiva una ciocca di capelli donata da Buddha a Saman, un vicino capo tribale e in seguito un dio buddista, durante la sua visita più memorabile sull'isola, 9 mesi dopo aver ottenuto l'illuminazione.

Tempio di Nagadeepa

Costruito durante la vita del Buddha, è il primo stupa ad essere costruito in Sri Lanka. Lo Stupa del tempio è costruito con una ciocca di capelli donata da Buddha a Saman, un vicino capo tribù e poi dio buddista, durante la sua prima visita sull'isola, 9 mesi dopo aver raggiunto l'illuminazione.

Tempio di Kelaniya

Lavorato dal re Naga Maniakkika, questo tempio buddista fu consacrato durante la terza e ultima visita del Buddha nello Sri Lanka. Si ritiene che lo stupa sia stato costruito per custodire un trono tempestato di gemme su cui il Buddha sedeva e predicava.

Sri Pada / Picco Adams

Si ritiene che una delle montagne più alte dell'isola sia stata visitata da Budha al suo terzo visita in Sri Lanka. In cima alla montagna c'è un tempio buddista, dove sono impresse le sacre impronte sinistre di Buddha. Durante l'anello del re Vijayabahu, costruì una casa di riposo per i pellegrini.

Diva Guawa

Si ritiene che la grotta di pietra sia il luogo in cui Buddha trascorse la giornata dopo aver messo la sua impronta su Sri Pada. Diva Guhawa non è ancora identificata.

Tempio Digavapi

Si ritiene che il tempio sia stato costruito dal re Saddha Tissa per custodire le reliquie del Buddha. Il sito del tempio è identificato come il luogo in cui Buddha trascorse del tempo meditando con altri monaci.

Muthiyangan Raja Maha Vihara

Il tempio Muthuyangana è uno dei templi più antichi dello Sri Lanka ed è stato costruito dal re Devanampiyatissa, custodisce le reliquie del Buddha. Buddha aveva visitato il tempio.

Tempio di Tissamaharama

Situato nel profondo sud dello Sri Lanka, il tempio di Tissamaharama, che si ritiene sia stato costruito dal re Kavna Tissa, è uno dei più grandi stupa nel sud dello Sri Lanka.

Jaya Sri Maha Bodhi

Situato nella città sacra di Anuradhapura, Jaya sri maha Bodhi di Anuradhaoura è un alberello preso dal sacro albero Bo a Bod Gaya in India, sotto il quale Buddha raggiunse l'illuminazione. L'alberello fu piantato nel giardino del piacere reale durante il regno del re Devanampiyatiss.

Mirisawetiya

La Stpa fu costruita dal valoroso re Dutugemunu nel II secolo a.C. Si ritiene che lo stupa sia custodito nello scettro tempestato di reliquie del re.

Ruwanweli Stupa

Il Ruwanweli Maha Seya, chiamato anche Mahathupa, è uno stupa in Anuradhapura, Sri Lanka. Due quarti o un Dona delle reliquie del Buddha sono depositati nello stupa, rendendolo la più grande collezione di reliquie del Buddha al mondo. Fu costruito dal re singalese Dutugemunu nel c. 140 a.C., che divenne sovrano dello Sri Lanka dopo un conflitto in cui fu sconfitto il re Chola Elara.

Thuparamaya

Thuparamaya è il primo stupa buddista segnalato nello Sri Lanka. La data di costruzione del tempio risale al tempo di Mahinda Thera (Mahindagamanaya) e all'introduzione del buddismo nell'isola.

Stupa di Abhayagiri

Abhayagiri Vihāra era un tempio significativo del buddismo Theravada, Mahayana e Vajrayana che esisteva ad Anuradhapura, nello Sri Lanka. È forse la rovina più ampia del pianeta e uno dei templi buddisti più sacri per i devoti del paese.

Jetawanaramaya

Il gigantesco stupa antico fu costruito sotto la guida del re Mahasen e terminato dal suo successore Sirimeghawanna. Si ritiene che la cintura del Buddha sia custodita nello stupa.

Cela Cetiya/Stupa

Cela Cetiya è costruita nel luogo in cui Arahat Mahinda incontrò il re Devanamapiyatissa e dove il re si convertì al buddismo. Si dice che qui sia custodita l'Urna Roma, la sacra reliquia dei capelli tra le sopracciglia.

Kiri Veera

Nascosto nel profondo sud dello Sri Lanka, Kiri Vehera è un altro sito popolare che si ritiene sia stato visitato dal Buddha.

In primo luogo, fu costruito dal re Mahasena, il tempio custodisce il seggio d'oro, dal quale Buddha pronunciò un sermone, una ciocca di capelli e la cosiddetta "Magul Kaduwa" o spada reale utilizzata dal principe Siddhartha Gautama per tagliarsi i capelli a l'ora della grande Rinunzia