Safari naturalistico dello Sri Lanka per osservare elefanti, leopardi e una varietà di uccelli

Mentre alcuni dei parchi dello Sri Lanka, come il Parco Nazionale Yala, Minneriya e Kaudulla, sono famosi per i safari naturalistici dello Sri Lanka e ricevono un flusso costante di visitatori, altri vedono solo un rivolo di turisti; hanno tutti segreti da offrire. La maggior parte dei luoghi ti consente di combinare tour safari in Sri Lanka con visite a siti storici come templi sacri, stupa dimenticati e rovine non scavate. Ma incontrare di persona uno dei famosi elefanti dello Sri Lanka è di gran lunga il momento clou di ogni viaggio lì. Ce ne sono circa 7,500 sparsi nei 22 parchi nazionali.

Sommario

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka

Un leopardo che fa un pisolino nella biforcazione di un albero. Un branco di elefanti emerge dal fogliame della giungla. Nella luce dell'alba, uno sciacallo solitario sorveglia la vasta pianura al di là. IL parchi nazionali dello Sri Lanka ospitano alcuni dei paesaggi e degli animali selvatici più mozzafiato del mondo.

Mentre alcuni dei parchi dello Sri Lanka, come Yala, Minneriya e Kaudulla, ricevono un flusso costante di visitatori, altri vedono solo un rivolo, tutti hanno segreti da offrire. La maggior parte dei luoghi ti consente di combinare safari naturalistici con visite a siti storici come templi sacri, stupa dimenticati e rovine non scavate. Ma incontrare uno di I famosi elefanti dello Sri Lanka di persona è di gran lunga il momento clou di ogni viaggio lì. Ce ne sono circa 7000 sparsi nei 22 parchi nazionali.

I naturalisti professionisti sono gli unici che dovrebbero provare a vedere tutto I parchi nazionali dello Sri Lanka in un solo viaggio, quindi abbiamo ristretto il campo a pochi eletti per gli ecoturisti con un tempo limitato. Di seguito sono riportati i nostri migliori consigli per i parchi nazionali dello Sri Lanka.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: guardare gli elefanti

Il posto migliore da vedere elefanti si trova nel Parco Nazionale di Uda Walawe, che si trova nelle province di Sabaragamuwa e Uva.

Vedere uno dei maestosi elefanti dello Sri Lanka è praticamente certo in questo grande e popolare parco nella periferia sud-orientale del Hill Country dell'isola, che è per lo più ricoperta da bassa macchia.

Ci sono circa 7,000 elefanti nei parchi nazionali dello Sri Lanka e viaggiano in gruppi fino a 50. Questi elefanti sono sparsi in tutta l'isola e la maggior parte di loro è concentrata nei parchi nazionali nella zona secca. Minneriya, Kaudulla e l'Eco-Park nel Triangolo Culturale sono alcuni dei posti migliori per avvistare gli elefanti selvatici. Di solito, i turisti possono ammirare centinaia di elefanti selvatici al Minneriya National Park Safari e al Kaudulla Safari.

Di solito, i safari in jeep all'alba o al tramonto sono l'ideale per osservare gli animali selvatici, poiché il primo ti consente di tornare in tempo per la colazione e riduce notevolmente i livelli di sudorazione. Tuttavia, esiste un'eccezione con il parco nazionale di Udawalawe, dove i viaggiatori possono osservare un gran numero di elefanti selvatici in qualsiasi momento della giornata.

Ci sono un paio di rinomati orfanotrofi per elefanti nella zona di Uda Walawe nello Sri Lanka se non hai ancora fatto il pieno degli adorabili bambini jumbo. L'Elephant Transit Home della Born Free Foundation è un buon punto di partenza.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: osservare i leopardi

Non è impossibile individuare un leopardo, ma le probabilità sono molto più basse. Sembra esserci una robusta popolazione di questi grandi felidi a Uda Walawe; tuttavia, sono notoriamente difficili da individuare a causa dell'abbondanza di copertura nell'area. Tuttavia, i coccodrilli sono abbondanti e numerosi tipi di splendidi uccelli possono essere visti in ogni safari.

Luoghi per vedere gli uccelli in Sri Lanka

La Provincia Orientale Kumana National Park è un'ottima alternativa alle destinazioni più popolari. Il Kumana National Park è facilmente accessibile dalla costa orientale, rendendolo un'ottima alternativa ai più popolari Yala e Minneriya. Presenta praterie paludose e grandi villi salati (laghi naturali) frequentati da elefanti, cicogne e ibis. Spettacolari buceri, minivet multicolori e accattivanti langur e macachi chiamano tutti questa foresta in riva al mare casa.

Ci sono anche grotte di meditazione e stupa in decomposizione, alcuni dei quali hanno antiche iscrizioni e statue, nascosti tra gli affioramenti rocciosi del parco. Un grande masso fa ombra a un monumento del Buddha sdraiato del IX secolo a Bambaragasthalawa. Con una guida locale, puoi fare il trekking a piedi dall'ingresso principale del parco.

Mentre gli elefanti sono l'attrazione principale, gli amanti del birdwatching troveranno il paradiso a Kumana; gli appassionati di birdwatching esperti possono vedere fino a 100 specie diverse in un solo giorno. Inoltre, il parco ospita circa 40 leopardi, quindi i visitatori hanno buone possibilità di vedere il predatore più famigerato dello Sri Lanka senza dover farsi strada attraverso uno sciame di altre jeep.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: Parco nazionale di Wasgamuwa

Le province centro-settentrionali, nello specifico Parco nazionale di Wasgamuwa, hanno la maggiore concentrazione e varietà di specie. Parco nazionale di Wasgamuwa, situato a sud di P, è un bellissimo parco circondato da montagne boscose e dal fiume Mahaweli. La maggior parte dei mammiferi terrestri dello Sri Lanka vive in questo parco, ma tre quarti non sono mai stati studiati. Le foreste ospitano elefanti, leopardi, orsi e cinghiali, mentre le praterie pullulano di bufali, sambar e cervi maculati.

Circa 150 elefanti sono ciò che porta la maggior parte dei turisti a Wasgamuwa. Wasgamuwa è spesso trascurata dai turisti e può essere molto tranquilla, soprattutto durante la settimana, anche se ospita grandi mandrie che competono con quelle che si trovano nei parchi nazionali di Minneriya e Kaudulla.

Unico in questo parco è l'opportunità di assistere agli elefanti nel loro habitat naturale come parte del programma di volontariato della Sri Lanka Wildlife Conservation Society.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: Parco nazionale di Bundala

Parco nazionale Bundala è considerato uno dei posti migliori per osservare tartarughe, coccodrilli e fenicotteri. Il Parco Nazionale di Bundala è un paradiso per chi ama l'acqua, con le sue numerose lagune costiere e paludi piene di uccelli. Le migliaia di fenicotteri e coccodrilli rubano la scena, ma i gruccioni dai colori brillanti e le cicogne dal becco aperto delizieranno anche i più esigenti. Gli elefanti del parco sono un'altra grande attrazione e il periodo più affollato per visitarli è dicembre.

Quasi venti chilometri della zona litoranea del sud tra Kirinda e Hambantota fanno parte del Parco Nazionale di Bundala. Tutte e cinque le specie di tartarughe marine che si trovano nelle acque dello Sri Lanka (oliva ridley, verde, liuto, hawksbill e caretta) nidificano sulle spiagge dell'isola tra ottobre e gennaio. Come parte di un safari notturno, gli ospiti possono vedere i piccoli tornare nell'oceano da aprile a giugno.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: Yala National Park

Yala è considerato uno dei migliori parchi nazionali al mondo per avvistare i leopardi. Non solo, il parco nazionale Yala ha la più alta concentrazione di leopardi al mondo rispetto a qualsiasi altro parco nazionale delle sue dimensioni al mondo. Il Parco Nazionale di Yala è inserito tra le province del Sud e di Uva e si trova vicino all'Oceano Indiano. Durante il picco della stagione turistica, il Parco Nazionale Yala attira decine di migliaia di visitatori, rendendolo il parco nazionale più visitato dello Sri Lanka.

La possibilità di vedere da vicino uno dei rari leopardi dello Sri Lanka è l'attrazione principale qui. Se viaggi in un safari con un operatore del parco rispettabile e competente, hai un'alta probabilità di avvistare una di queste rare bellezze.

La parte meridionale del Blocco 1 di Yala è l'unica parte del parco che la maggior parte dei visitatori vede. Puoi allontanarti dagli escursionisti avventurandoti nei più impegnativi Blocchi 2, 3, 4 e 5.

Il blocco 5 si estende nell'adiacente Parco Nazionale Lunugamvehera sul lato occidentale del parco. È un luogo pittoresco a Yala, con un serbatoio pieno di alberi spettrali e impregnati d'acqua. Gli elefanti possono essere visti a Lunugamwehera a sud, mentre i leopardi e gli orsi bradipi sono comuni qui. I blocchi 2, 3 e 4 nel nord di Yala sono altrettanto isolati e passano inosservati ai visitatori.

Al di fuori del Blocco 1, il viaggio a Yala richiede una preparazione anticipata. I sentieri sono fangosi e ricoperti di vegetazione, quindi andarci è più come un'avventura. Tree Tops Jungle Lodge è uno dei tanti campi nella giungla in cui i visitatori possono soggiornare e ci sono un certo numero di compagnie turistiche (come Kulu Safaris) specializzate nell'invio di visitatori lì.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: Parco nazionale di Lahugala

Il posto migliore per combinare storia e avifauna è il Parco nazionale Lahugala Kitulana nella provincia orientale. Il Lahugala National Park può essere modesto, ma merita una visita se sei interessato a vedere gli uccelli in Sri Lanka. Visita nel tardo pomeriggio per vedere elefanti e bufali che si rilassano sull'erba bagnata di beru. Numerosi tipi di uccelli della foresta, tra cui il malkoha dalla faccia rossa in via di estinzione, fanno le loro case negli alti alberi di satinwood, palissandro e palu del parco.

Il massiccio e fatiscente Neelagiri stupa si trova ai confini del parco; si ritiene risalga al II secolo aC ma non è mai stato completamente esplorato. Anche Magul Maha Vihara, un complesso di templi risalente a 2 anni fa e situato alla periferia del parco, è caduto in rovina. La strada principale nell'entroterra da Pottuvil e Arugam Bay offre un facile accesso al parco dalla costa orientale.

Avvistamento della fauna selvatica nel parco nazionale di Horton Plains

Parco nazionale di Horton Plains, che comprende l'altopiano più alto dello Sri Lanka ad un'altitudine di circa 2000 m (6562 piedi) sul livello del mare, è una destinazione spettacolare per gli amanti del birdwatching e degli escursionisti. Indipendentemente da dove ti trovi, sia gli escursionisti che i turisti dovrebbero fare il viaggio dall'ingresso del parco a World's End, un punto di vista mozzafiato sull'orlo della scogliera con panorami ultraterreni.

Il sentiero attraversa fiumi, passa per cascate e si snoda attraverso foreste pluviali fino a raggiungere un punto panoramico noto per le osservazioni di warblers dello Sri Lanka e tordi fischianti. Sebbene la mancanza di fauna selvatica di mammiferi sia deludente, il fascino della flora e dell'avifauna della zona è più che compensato.

Nuwara Eliya, una vicina stazione collinare con una temperatura temperata e strutture coloniali decisamente in stile inglese, è il luogo in cui soggiornerà la maggior parte dei turisti che visitano le pianure di Horton. Soggiornare a Nuwara Eliya per alcuni giorni è altamente raccomandato; oltre alle numerose possibilità di escursioni nella zona, i visitatori possono rilassarsi con un high tea al Grand Hotel o visitare la zona piantagioni di tè per saperne di più sul processo.

Come la sesta vetta più alta dello Sri Lanka, Adam's Peak (Sri Pada) è facilmente accessibile da Nuwara Eliya. Questo picco sacro è stato un luogo di pellegrinaggio cristiano e buddista, rispettivamente, per millenni a causa di una roccia con una particolare depressione sulla sommità che entrambe le religioni ritengono essere l'impronta del Buddha. Un'estenuante, ma alla fine gratificante, salita di 5,500 gradini ti porta in cima.

Safari naturalistico dello Sri Lanka: Maduru Oya National Park

Parco nazionale di Maduru Oya situato a nord-ovest di Batticaloa, è uno dei parchi nazionali meno frequentati dello Sri Lanka. Centinaia di specie diverse di uccelli acquatici, come le cicogne (dal collo nero, dipinto e dal collo lanoso), pellicani (dal becco spot e grandi) e garzette (grandi), si riuniscono intorno ai 500 chilometri quadrati di pesci del bacino. In un ambiente forse più selvaggio e magnifico di quello di Minneriya o Kaudulla, potrete osservare anche branchi di elefanti.

Maduru Oya, un tempo luogo di caccia dei Veddah, Gli indigeni in via di estinzione dello Sri Lanka hanno un notevole senso dell'antichità. Uno stupa dal tempo del Il regno di Anuradhapura è in piedi all'ombra di una magnifica roccia al confine occidentale del parco, nella comunità Veddah di Henanigala. Il parco ospita un vasto wewa (bacino artificiale) e all'estremità settentrionale è possibile vedere le rovine di una diga costruita circa 1400 anni fa.

Sebbene i safari a Maduru Oya non siano comuni, alcuni tour operator offrono escursioni lì. Come parte del suo programma itinerante di soggiorni nei parchi nazionali in Sri Lanka, l'esclusivo operatore di campi tendati Mahoora gestisce qui un eco-camp durante le stagioni appropriate. È possibile che tu e il tuo gruppo di safari siate gli unici visitatori della riserva.

Safari naturalistico dello Sri Lanka: Gal Oya National Park

Gal Oya è un vasto lago costellato di isole circondato da un paesaggio di montagne a cascata e boschi secolari. Quei rari visitatori che arrivano qui vivranno avventure indimenticabili. Il Gal Oya Lodge offre safari in barca ed escursioni nella foresta con guide native di Veddah per poter vedere coccodrilli, tartarughe ed elefanti che nuotano.

Sebbene qui si possano vedere i leopardi, sono estremamente timidi nei confronti degli umani e questo non è il parco migliore per vederne uno. Ma ci sono uccelli meravigliosi come i rigogoli dorati e i pigliamosche del paradiso, così come farfalle, gechi, scimmie e altri abitanti delle foreste. Gal Oya è il paradiso in terra per i pacifisti.

Safari della fauna selvatica dello Sri Lanka: Parco Nazionale di Angamedilla

Anngamedilla, situata a est di Dambulla, è stato dichiarato parco nazionale solo nel 2006, ma la sua bellezza e le sue condizioni immacolate smentiscono la sua giovane età. Parakrama Samudra, un grande wewa (serbatoio) circondato da alberi rigogliosi, è delimitato da uno sbarramento in pietra che risale a 800 anni fa e da minuscoli campeggi utilizzati dalle famiglie locali.

Di tanto in tanto gli elefanti si avventurano nel parco dal vicino Parco Nazionale di Wasgamuwa, che si unisce nel suo punto più settentrionale. Puoi facilmente mescolare storia e fauna selvatica in una gita di un giorno dalla costa visitando questo parco e guidando per trenta minuti fino a Polonnaruwa lungo il bordo del wewa.