Adam's Peak

Sommario

Dov'è il Picco di Adamo?

Adam's Peak è una montagna in Sri Lanka sudoccidentale. È alto 7,559 piedi (2,304 metri) e si trova a 11 miglia (18 km) a nord-est di Ratnapura, la capitale della provincia di Sabaragamuwa.

Qual è l'importanza del picco di Adamo?

È notevole per Sri Pada, un vuoto che è lungo 67 pollici (170 cm) e largo 18 pollici (46 cm) e sembra l'impronta di un piede umano. Lo Sri Pada è adorato da buddisti, indù, cristiani e musulmani. Numerosi pellegrini di tutte le religioni visitano costantemente la vetta.

La natura del picco di Adamo

Adam's Peak non è la montagna più alta del paese Sri Lanka (quell'onore ha un posto con Pidurutalagala), tuttavia rimane al di sopra della portata avvolgente, e la sua forma a forma di cono gli conferisce l'aspetto di una piramide. L'area che comprende Adam's Peak è una foresta pluviale tropicale e incorpora il Peak Wilderness Sanctuary, creato come zona di conservazione nel 1940. Ospita una popolazione di elefanti isolata dalla pianura dalle terre del tè che circondano la giungla. Tre fiumi significativi dello Sri Lanka - il Kelani, il Walawe e il Kalu - iniziano a Adam's Peak. Il picco è fatto di roccia gneiss ed è noto per essere ricco di granati, rubini e zaffiri.

Importanza del picco di Adamo

La montagna era adorata dai nativi dello Sri Lanka, che la chiamavano Samanalakanda, essendo Saman uno dei quattro dei guardiani dell'isola. Gli indù chiamano la montagna Sivan Adi Padham, poiché accettano che il dio Shiva abbia lasciato un'impronta gigante sulla cima della montagna. Le tradizioni buddiste, riportate nel Mahavamsa, mostrano che l'impronta fu lasciata dal Buddha durante il suo terzo e ultimo visita in Sri Lanka. Alcuni cristiani portoghesi, al loro arrivo in Sri Lanka nel XVI secolo, affermarono che l'impronta fosse l'impronta di San Tommaso, che, come da tradizione, si ritiene abbia portato il cristianesimo in Sri Lanka. I musulmani lo accettano come l'impronta di Adamo, la montagna è il luogo in cui è rimasto in piedi su un piede per 1,000 anni dopo essere stato cacciato dal paradiso.

Note storiche su Adam's Peak

Un primo avviso dello Sri Pada risale al regno del re Vijayabahu I (chiamato Vijayabahu il Grande), che fu amministrato dal 1055 al 1110 d.C. Iscrizioni su pietra in un sito chiamato Gilimale (o Gilimalaya) dimostrano che ha impegnato la città di Gilimale per soddisfare le necessità dei pellegrini buddisti diretti a Sri Pada. Allo stesso modo stabilì case di riposo lungo la strada per i pellegrini. Il re Nissankamalla (regnò dal 1187 al 96) fece sviluppare una sezione sostanziale per salvaguardare l'impronta. Diversi successivi re singalesi visitarono il tempio in cima alla montagna. Devaprathiraja, il sacerdote di Lord Parakramabahu II (regnò dal 1225 al 69), sviluppò strade che spianavano la strada verso la montagna e introdusse catene di ferro su regali di ferro per facilitare l'ascesa. Le leggende garantiscono che le catene siano state poste lì da Alessandro l'Incomparabile, tuttavia, non ci sono prove che sia andato così lontano a sud dello Sri Lanka.

Adam's Peak è citato anche negli scritti e nei diari di viaggio. Il poema epico tamil del sesto secolo Manimekalai si riferisce alla vetta di Samantakuta sull'isola di Ratnadipa ("Isola delle perle") come al sito delle impronte del Buddha. Adam's Peak è inoltre rintracciato nelle opere del pioniere Marco Polo e dell'esploratore Ibn Battuta. Il Tuhfat ul-Mujahidin, un libro sullo sfondo storico dei musulmani nel distretto di Malabar in India, attribuisce il loro insediamento più memorabile nel paese a un gruppo di pellegrini di ritorno da Adam's Peak. L'esploratore cinese del XIV-XV secolo Mama Huan descrive Adam's Peak come ricco di rubini e pietre preziose. Adam's Peak iniziò ad essere scalato e scritto da un numero sempre crescente di europei nel diciannovesimo secolo. Lo specialista ed esperto scientifico John Davy, in una lettera del 1817 indirizzata al suo fratello più famoso Sir Humphry Davy, specifica che Adam's Peak ha un percorso elevato e talvolta problematico fino al punto più alto e ritrae le catene di ferro e i gradini di roccia che aiutano i pellegrini. Allo stesso modo ha cercato di misurare il livello del picco utilizzando un indicatore.