Mangiare e bere in Sri Lanka

Sommario

Cucina e bevande dello Sri Lanka

Sri Lanka ha un'eredità culinaria affascinante e diversa come risultato della peculiare mescolanza di prodotti locali con ricette e spezie portate sull'isola nel corso degli anni da indiani, arabi, malesi, portoghesi, olandesi e inglesi.

Il piatto nazionale è riso e curry, che è meglio descritto come una piccola festa di profumi che si scontrano. Tra i componenti figurano latte di cocco, peperoncini, foglie di curry, cannella, aglio e "pesce delle Maldive", ovvero un pizzico di tonno essiccato al sole fortemente profumato. Questi sapori lo testimoniano La storia dello Sri Lanka come una delle isole delle spezie originali. Insieme a una miriade di frutti di mare, ci sono una miriade di altre strane specialità da scoprire e gustare, come le tramogge, le tramogge a corda, il kottu rotty, il lamprais e il pittu.

Cucina dello Sri Lanka può essere piuttosto piccante; a volte può essere ancora più piccante della cucina tailandese e molto più piccante della cucina tradizionale indiana. Molti dei talentuosi cuochi dell'isola usano molte spezie e aggiungono molto peperoncino in polvere; tuttavia, come ospite, sarai solitamente visto come una persona piagnucolosa che sviene al minimo odore di spezie. Un "mezzo" di solito ti procura qualcosa che non sia privo di interesse e non richieda l'uso di un estintore. Ti verrà spesso chiesto quanto caldo vuoi che sia il tuo cibo. Se ti surriscaldi durante un pasto, un boccone di riso bianco, pane o birra è significativamente più efficace dell'acqua potabile per alleviare l'angoscia del palato bruciato.

Prezzi e modi

Sebbene ai turisti vengano quasi sempre fornite le posate, gli srilankesi ritengono che mangiare con le dita sia l'unico modo per sperimentare completamente gli aromi e la consistenza del cibo. Tradizionalmente si mangia con la mano destra, come in altri paesi asiatici, anche se questa regola non è applicata rigorosamente. Non attirerai l'attenzione su di te se vuoi veramente mangiare con la mano sinistra.

I prezzi sono generalmente ragionevoli, anche se non così bassi come qualche anno fa. Un abbondante pranzo a base di riso e curry può essere consumato per pochi dollari in un bar locale, ma la maggior parte dei ristoranti delle pensioni richiede circa $ 10 per le portate principali, e anche i posti più esclusivi chiedono $ 15 o più. Tieni presente che molti locali addebitano una commissione di servizio del 13% oltre al conto; inoltre, i ristoranti più premium potrebbero applicare tasse governative che vanno dal 15 al XNUMX%.

A causa delle peculiarità dell'ortografia dello Sri Lanka, i piatti popolari potrebbero apparire sui menu in una sconcertante gamma di variazioni ortografiche: idlis può diventare ittlys, vadais può diventare wadais, kottu rotty può diventare kotturoti e lamprais può diventare lumprice. Ti verrà anche servita una varietà di prelibatezze involontariamente divertenti come "pesce bestiame", "sudore e acido" e "goreng nazista", che sembra essere il preferito di Adolf Hitler.

Opzioni per la ristorazione

Sebbene ci siano molti ottimi ristoranti in Sri Lanka, pochi rendono veramente giustizia al cibo dell'isola. Non esiste un'abitudine fissa per la ristorazione e non ci sono molti ristoranti indipendenti degni di nota fuori Colombo. Gli abitanti dell’isola solitamente mangiano a casa o vanno in uno degli innumerevoli piccoli caffè sgangherati, spesso etichettati erroneamente come “alberghi” e che servono pasti completi per pochi dollari, come porzioni grezze di riso e curry, probabilmente con alcune tramogge o kottu marcio. Cenare nei bar locali, d'altro canto, è più un'esperienza sociale che gourmet perché il cibo è generalmente decente.

A causa della scarsità di ristoranti turistici indipendenti, la maggior parte dei visitatori consuma la maggior parte dei pasti presso la pensione o l'hotel. La cucina e l'atmosfera variano ampiamente, dai grandi e sterili ristoranti che si trovano a stabilimenti balneari alle tranquille pensioni di Ella e Galle, dove si può apprezzare il tipo di cucina casalinga che raramente è disponibile nei menù di alberghi più grandi. In generale, però, le scelte sono limitate; la maggior parte dei ristoranti offre riso o noodles fritti, una gamma limitata di piatti a base di pesce e carne (in genere comprese alcune alternative alla diavola) e forse alcuni tipi diversi di curry.

La maggioranza degli indipendenti dell'isola i ristoranti si possono trovare a Colombo e, in misura minore, Kandy, Galle, e Negombo, dove il turismo ha favorito lo sviluppo di un modesto panorama gastronomico locale. La maggior parte dei ristoranti indipendenti si rivolge ai turisti oltre a servire un mix di frutti di mare, dello Sri Lanka cucina e pasti occidentali. Ci sono alcuni ristoranti in stile sud indiano, soprattutto a Colombo.

Circa 11:10 Se vuoi cenare come un nativo, è possibile acquistare pranzi al sacco nei bar di quartiere e nei venditori ambulanti di tutto il paese dalle 2:XNUMX alle XNUMX:XNUMX. Questi normalmente includono un'enorme porzione di riso al vapore, verdure, sambol e un pezzo di pollo al curry, pesce o manzo (i vegetariani possono sostituire un uovo). Sono il modo meno costoso per farlo mangiare nello Sri Lanka, ma è meglio evitarli finché le vostre papille gustative e il vostro stomaco non si saranno adattati al cibo locale.

Curry con riso

Riso e curry, il pasto base praticamente di ogni uomo, donna e bambino dello Sri Lanka, è il piatto tipico dell'isola e viene servito in quasi tutti i bar e ristoranti del paese. Un ottimo piatto di riso e curry dello Sri Lanka può rendere la cena davvero memorabile; tuttavia, va ricordato che la cucina è fondamentalmente dissimile dai classici curry dell'India settentrionale. Le tradizionali salse al curry dello Sri Lanka, conosciute come “sugo di latte” o “kiri hodhi”, sono fatte con latte di cocco infuso con peperoncini e altre spezie; assomigliano al curry verde o rosso tailandese molto più di qualsiasi cosa tu possa trovare in India.

Il riso e il curry di base (non “curry e riso” perché il riso è l'ingrediente principale) vengono serviti nei caffè locali di tutta l'isola come un piatto di riso condito con qualche cucchiaiata di curry di verdure, una fetta di pollo o pesce e un cucchiaio di sambol. Nelle versioni più sofisticate non può mancare l'immancabile monte di riso e fino a quindici contorni. Si ritiene che questo stile di mini-banchetto sia influenzato dal nasi goreng indonesiano, che gli olandesi trasformarono nel consueto rijsttafel, o “tavola di riso”, e portarono nello Sri Lanka nel diciassettesimo secolo. Un curry di manzo o pesce viene generalmente servito con dhal, ananas al curry, patate, melanzane (melanzana), patate dolci e gombo (bavaglini). Molto probabilmente incontrerai verdure locali più insolite. Il jackfruit al curry e le "bacchette" (murunga, che assomiglia al gombo) sono entrambi piatti popolari. Potresti anche imbatterti in piantaggine di frassino (alu kesel), zucca serpente (patolah), zucca amara (karawila) e albero del pane (del), oltre a molte altre specie strane e impronunciabili di verdure indigene. Il Mallung, o verdure verdi tritate saltate in padella con spezie e cocco grattugiato, è un altro contorno preferito.

Riso e curry vengono generalmente serviti con un contorno di sambol, che dovrebbe essere mescolato al pasto per aggiungere spezie. I sambol sono disponibili in vari gusti, ma il più comune è il pol sambol, noto anche come sambol al cocco. Questo pasto contiene peperoncino in polvere, cipolle tritate, sale, cocco grattugiato e "pesce delle Maldive", ovvero tonno essiccato al sole sminuzzato dal sapore forte. Spesso è visivamente piacevole. Maneggiatelo con cura. C'è anche il più delicato lunu miris, fatto con cipolle, sale, pesce delle Maldive e peperoncino in polvere, e il più morbido, agrodolce sawi sambol, spesso noto come "zucchero sambol".

Ironicamente, il riso stesso è tipicamente estremamente insipido; non aspettatevi di trovare biryani e pilaus dell'India settentrionale sapientemente stagionati. Sebbene nello Sri Lanka vengano coltivate molte varietà di riso, il riso servito nei ristoranti è spesso di qualità inferiore. Tuttavia, occasionalmente si può trovare riso rosso e giallo gustoso e ricco di nutrienti (che ha un sapore e una sensazione simili al riso integrale) prodotto in sezioni selezionate dell'isola.

Altre specialità dello Sri Lanka

Lo spuntino più delizioso dello Sri Lanka è l'accattivante nome "hopper" (appa), un piccolo pancake a forma di ciotola fatto con una pastella di latte di cocco e zucchero di palma. Di solito viene consumato a cena o per il brunch. Poiché vengono cotti in una piccola padella simile a un wok, la maggior parte degli ingredienti si deposita sul fondo, risultando in centri morbidi e pastosi con un bordo sottile e croccante. Nella tramoggia possono essere versati diversi componenti. Le tramogge per le uova sono preparate con un uovo fritto al centro, a volte con l'aggiunta di ingredienti dolci come miele o yogurt. In alternativa, potresti servire delle tramogge semplici con curry come contorno. Le tramogge (indiappa), che sono piccoli nidi aggrovigliati di vermicelli di riso al vapore, non devono essere confuse con le tramogge. La colazione viene solitamente servita con un pizzico di curry o dhal.

Un altro sostituto del riso è il pittu, una combinazione di farina e cocco grattugiato cotto a vapore in uno stampo di bambù che ricorda il couscous grossolano. Un'altra caratteristica della zona è il lamprais, una prelibatezza di riso cotto in una foglia di banano con un uovo o un pezzettino di pollo, oltre ad altre verdure e sottaceti. Il termine deriva dalla parola olandese lomprijst.

I ristoranti musulmani sono il posto migliore per mangiare il roty (o roti), un pancake delicato e pastoso. È emozionante osservare gli chef formare piccole palline di pasta in enormi sfoglie sottili, quasi trasparenti. Il marcio è ripiegato attorno a una cucchiaiata di carne al curry, verdura o patate al centro. La forma finale spetta al cuoco; alcuni preferiscono i quadrati che sembrano crêpes, altri i triangoli che sembrano samosa e altri ancora gli involtini primavera. Il Kottu rotty è un piatto che viene prodotto tagliando i rotty e saltandoli in padella con carne e verdure. Kottu Roty si sta preparando per il forte rumore che fa. I componenti vengono spesso cotti e tagliati simultaneamente su una piastra utilizzando un grande paio di mannaie, creando una cacofonia che è in parti uguali pubblicità e performance musicale.

Anche i piatti alla diavola sono popolari e, a volte, davvero eccellenti. Sebbene il piatto finito non sia sempre così piccante come ci si potrebbe aspettare (a meno che non si mangino i peperoncini), questi vengono spesso cucinati con una salsa densa e piccante e enormi pezzi di cipolla e peperoncino. Pollo, maiale, pesce e manzo sono pasti alla diavola comuni; quest'ultimo è considerato l'originale e viene spesso gustato in occasioni di bevute pesanti. Il Buriani è un'altra specialità regionale. Si tratta semplicemente di un mucchio di riso condito con un po' di pollo, una ciotola di salsa al curry e un uovo sodo; ha poca somiglianza con il tradizionale biryani dell'India settentrionale dal profumo di zafferano. Tuttavia, è un ottimo spuntino all'ora di pranzo che di solito è più leggero di un pasto convenzionale a base di riso e curry.

Piatti dell'India meridionale

Inoltre, lo Sri Lanka ha una buona selezione di ristoranti “puri vegetariani” dell’India meridionale (vegetariano qui significa niente carne, pesce, uova o alcol); questi ristoranti sono in gran parte concentrati a Colombo, ma possono essere trovati in tutta l'isola ovunque ci sia una considerevole popolazione Tamil. Questi gioiosi ristoranti servono una deliziosa selezione di piatti della cucina dell'India meridionale a prezzi stracciati, principalmente alla popolazione locale. La dosa, una frittella di riso croccante che può essere consumata al naturale, con cipolla, burro chiarificato (burro chiarificato) o, più comunemente, come masala dosa, che viene piegata e farcita con patate al curry, è il pasto principale. Sono disponibili anche gli idlis, che sono torte di riso al vapore servite con salse al curry o chutney, e l'uttapam, un'altra forma (più spessa) di frittella di riso che viene spesso mangiata con una sorta di curry.

Alcuni ristoranti dell'India meridionale (in particolare a Colombo) offrono un'interessante gamma di dolci fortemente speziati e dai colori vivaci.

Pasti facili e veloci

Il vadai, chiamato anche wadai, è una ciambella piccante a base di lenticchie fritte che è un famoso pasto salato tamil nello Sri Lanka. Nessun viaggio in treno o in autobus è completo senza che i venditori ambulanti urlino “Vadai-vadai-vadai!” mentre marciano su e giù per la carrozza o il veicolo.

Cucine da tutto il mondo

Anche se il cibo, principalmente in stile cantonese, è tipicamente speziato per i palati dello Sri Lanka, i ristoranti genuini sono spesso buoni e Colombo offre la maggiore varietà.

I piatti indonesiani più popolari serviti nei ristoranti turistici sono il gado gado (insalata e uova sode fredde in salsa di arachidi) e il nasi goreng (riso fritto con carne o frutti di mare e condito con un uovo fritto), ma questi piatti raramente hanno lo stesso sapore dell'originale indonesiano. piatti.

Altre tradizioni culinarie sono limitate a Colombo; mentre la cucina giapponese è moderatamente popolare, il cibo tailandese ha guadagnato popolarità solo di recente; e, insieme ad alcuni ristoranti europei di prim'ordine, Colombo ospita anche i sorprendentemente pochi buoni ristoranti dell'India settentrionale dello Sri Lanka.

Pasti

Non sorprende che il pesce sostituisca spesso la carne nella cucina dello Sri Lanka, che pone una forte enfasi sui frutti di mare. I pesci più popolari includono castoro, bonito, squalo e lo squisito pesce burro che si scioglie in bocca, oltre a tonno, veggente e triglia. Abbondano anche granchi, gamberi, aragoste e seppie (calamari).

Se stai cercando di evitare cibi piccanti, i frutti di mare sono solitamente una buona scelta. I modi più comuni per preparare il pesce sono friggerlo (spesso nel pangrattato), grigliarlo e servirlo con un po' di salsa all'aglio o una scorza di limone. Tuttavia, troverai anche alcuni piatti di pesce al peperoncino abbastanza comuni (il granchio al peperoncino è uno dei preferiti) e alcuni curry di pesce davvero piccanti.

Cucina vegetariana

È sorprendente che, in maniera predominante Paese buddista, il vegetarianismo non è decollato nello Sri Lanka; tuttavia, una parte considerevole della cucina del paese è costituita da piatti senza carne come tramogge, tramogge e marmellate di verdure, oltre alla sconcertante gamma di frutta disponibile. Ci sono molti deliziosi ristoranti dell'India meridionale che servono solo cibo vegetariano a Colombo, e se ti piacciono i frutti di mare e il pesce, è facile

Dolci e Dolci

Il Curd, uno yogurt a base di latte di bufala, è un tradizionale dello Sri Lanka dolce. Viene tipicamente servito con kitul, uno sciroppo dolce derivato dalla palma kitul, o miele. Bollire il kitul e lasciarlo solidificare crea il jaggery, una confezione o dolcificante versatile dello Sri Lanka. Altri dolci degni di nota includono il wattalappam, una crema pasticcera malese con un sapore che ricorda un po' il crème caramel ma una consistenza più liscia e dolce. Il Kiribath è un dolce nuziale tradizionale composto da gallette di riso cotte nel latte e servite con jaggery. È anche comune che i neonati vengano nutriti con cibi solidi per la prima volta. Faluda, una vivace miscela di latte, sciroppo, gelatina, gelato e ghiaccio servita in un bicchiere alto che ricorda un knickerbocker indiano, è una prelibatezza dell'India meridionale che potresti incontrare. La maggior parte del gelato viene prodotto nelle fabbriche ed è sicuro da consumare. C'è anche un vasto assortimento di torte, molte delle quali dai colori vivaci e con una strana gamma di sapori al curry.

Bacche

In Sri Lanka si può trovare una vertiginosa varietà di frutti, conosciuti e meno conosciuti. Questi includono alcuni frutti tradizionali del sud-est asiatico che gli olandesi hanno portato dall'Indonesia. I mesi elencati di seguito tra parentesi indicano i periodi dell'anno in cui ciascuno è di stagione; in mancanza di un mese il frutto è accessibile tutto l'anno. I frutti comuni includono ananas, avocado (aprile-giugno), mango (aprile-giugno e novembre-dicembre), noci di cocco e un vasto assortimento di banane, di dimensioni variabili da quelle minuscole e piacevoli gialle a enormi mostri rossi. La papaya, conosciuta anche come papaia, è un frutto dalla spiccata consistenza dolce e polposa che si trova spesso nelle macedonie. Tuttavia, il jackfruit (disponibile da aprile a giugno e da settembre a ottobre) è il frutto più popolare nello Sri Lanka. È il frutto più grande del mondo, un mostro enorme, allungato, verde scuro che ricorda un midollo gigante. La sua polpa fibrosa può essere consumata cruda o cotta nel curry. Altri esemplari di grandi dimensioni includono il Durian (luglio-settembre), una grande bestia verde con un guscio esterno spinoso. È sicuramente un gusto acquisito; nonostante il particolare odore della carne, ad esempio quello degli scarichi intasati, molte persone la trovano incredibilmente deliziosa e persino afrodisiaca. Il rambutan, disponibile da luglio a settembre e che sa di litchi ma con una buccia rosso brillante avvolta da tentacoli, è il frutto dall'aspetto più strano.

Il mangostano (luglio-settembre) è un'altra prelibatezza molto ricercata dello Sri Lanka. Assomiglia a un pomodoro viola e ha una buccia dura che diventa più morbida man mano che il frutto matura. La polpa è delicata e saporita, con un sottile sapore di agrumi che gli fa assomigliare un po' l'uva. Anche la mela di legno è piuttosto unica. È un frutto sferico delle dimensioni di una mela con polpa carnosa cremisi, ricca di semi e dal sapore amaro. Il frutto è rivestito da una corteccia grigia infrangibile. A volte viene servito con del miele spruzzato sopra. Potresti anche incontrare guaiave, che sono frutti lisci, rotondi, giallo-verdi, solitamente più piccoli delle mele, con polpa leggermente acida che circonda un nucleo centrale di semi; e mele alla crema, che sono frutti verdastri, grandi quanto una mela con l'esterno nodoso (assomigliano ai carciofi). Soursop, lovi-lovi, sapodilla, mela rosa e frutto beli (da non confondere con il frutto nelli, una forma di uva spina dello Sri Lanka) sono alcuni dei frutti più strani che potresti incontrare. Infine, tieni d'occhio la piccola gulsambilla (agosto-ottobre), che è il frutto più strano dello Sri Lanka. Assomiglia a un grande seme verde peloso con un minuscolo nocciolo acido all'interno.

Acqua potabile

C'è acqua in bottiglia ovunque nello Sri Lanka; proviene da tutto il Paese collinare dello Sri Lanka ed è venduto con una gamma assurda di marchi. Assicurati che il sigillo non sia stato rotto, ma tieni presente che normalmente sono tutti abbastanza tetri.

Bevande zuccherate

Mentre i marchi internazionali di bevande analcoliche familiari ed economici come Pepsi, Coca-Cola e Sprite sono ampiamente disponibili, scoprendo l'incredibile gamma di bizzarre bevande analcoliche bevande prodotte nello Sri Lanka di Olé, Leone ed Elefante è molto più divertente e vantaggioso per l'economia del paese. Questi includono specialità tradizionali come la cream soda e la birra allo zenzero, nonché marchi regionali distintivi come Necta e Portello, estremamente dolci e al gusto di lecca-lecca, che hanno

Sebbene abbia un sapore aspro, il thambili, o acqua di cocco, è innocuo perché è conservato all'interno della noce di cocco. Non tutti apprezzano questo gusto. Si dice anche che sia un ottimo trattamento per i postumi della sbornia grazie alla sua combinazione di potassio e glucosio. È anche una bella bevanda da bere se soffri di diarrea.

Tè e caffè

Sebbene Tè dello Sri Lanka è ben noto, la maggior parte del cibo è in genere un po' insapore e qui non troverai gli straordinari tè masala dell'India. Il tè comune è indicato come “tè al latte”; se vuoi aggiungerne uno tuo, chiedi “latte e zucchero separati” per evitare di ritrovarti una tazza piena di sentina troppo dolce. In poche parole, il “bed tea” è il normale tè consegnato in camera per la colazione.

Bevande alcoliche

I prigionieri stranieri portarono la birra nello Sri Lanka durante l'era Kandyan, e gli isolani non si sono mai guardati indietro. Di conseguenza, il paese ha una solida cultura del bere. Lager e arak sono le due principali bevande alcoliche dell'isola. La birra alla spina è rara; le bottiglie grandi (625 ml) vengono generalmente utilizzate per vendere la birra chiara. La scelta delle marche è limitata a quelle con una concentrazione alcolica leggermente inferiore al XNUMX%. L'onnipresente Lion Lager, la bevanda nazionale per eccellenza, è insignificante ma assolutamente bevibile. Le birre dal sapore migliore includono la Three Coins leggermente maltata, l'eccellente birra di frumento Three Coins Riva e la Carlsberg (prodotta in Sri Lanka su licenza). Un'altra birra che sta guadagnando popolarità è la Anchor, che è delicata, cremosa e un po' noiosa. Lion produce anche la Lion Strong (XNUMX% vol), una delle preferite dagli ubriachi della zona, e la Lion Stout, una birra scura estremamente densa che è quasi un pasto in sé e per sé. La birra chiara ha un prezzo ragionevole in Sri Lanka, come ci si potrebbe aspettare; costa meno in un negozio di liquori e un po' di più nella maggior parte delle taverne e dei ristoranti. Quando trovi birre importate, di solito sono fortemente contrassegnate.

La noce di cocco flessibile è la fonte di due ulteriori varietà di alcol unicamente locali. Quando è fresco, il toddy (estratto dal fiore del cocco) non ha contenuto alcolico ma fermenta per produrre una bevanda che sa un po' di sidro. È disponibile nei villaggi di tutto il paese, anche se trovarlo potrebbe essere difficile se non parli singalese. Un gruppo di chiassosi uomini dello Sri Lanka si è riunito davanti a una bottiglia di arak (33% di gradazione), la bevanda ufficiale del paese per i volitivi, che viene prodotta quando il toddy viene fermentato e lucidato. L'Arrack viene servito semplice, combinato con coca cola o limonata, o utilizzato come base per bevande nei ristoranti e nei bar destinati ai turisti. L'arack più morbido e a doppia distillazione ha un sapore leggermente simile al rum. È disponibile in diversi gradi ed è spesso di colore marrone intenso, sebbene esistano anche marchi distinti come White Diamond e White Label. Sebbene ampiamente accessibili, gli alcolici importati sono inevitabilmente costosi. Insieme a diversi tipi di gin al limone molto piacevoli, esistono anche versioni prodotte localmente di altri liquori, tra cui whisky, brandy, rum e vodka piuttosto grezzi.

Dove posso prendere un drink?

La maggior parte delle persone beve nella pensione o nel bar dell'hotel. Mentre Colombo, Kandy, e certo località turistiche ci sono alcuni buoni bar e pub in stile inglese, la maggior parte dei bar locali sono bui, ombreggiati e in gran parte dominati dagli uomini. Le città più grandi avranno supermercati che vendono alcolici. Le città più piccole avranno in genere alcuni negozi di liquori carini e dall'aspetto losco. Questi in genere assumono la forma di un piccolo chiosco pieno zeppo di birra e bottiglie di arak e