Le attrazioni turistiche dello Sri Lanka hanno riaperto con grandi speranze

Sri Lanka attrazioni turistiche sono riaperti per i viaggiatori con la fine del lungo periodo di blocco in Sri Lanka. Dopo intervalli di 3 mesi, la gente dello Sri Lanka è libera di mettersi in viaggio ed esplorare posti meravigliosi nello Sri Lanka. Un gran numero di persone dello Sri Lanka in viaggio visitare le attrazioni turistiche dello Sri Lanka come abitudine, come nella maggior parte dei paesi del mondo.

Limitate le visite alle attrazioni turistiche dello Sri Lanka

La chiusura dei luoghi turistici è stata una mossa improvvisa del governo entrata in vigore a metà marzo. Tutti i turisti che erano in viaggio in Sri Lanka hanno dovuto abbandonare il loro Tour dello Sri Lanka e ritorno a Colombo.

L' popolo dello Sri Lanka sono stati bloccati nelle loro residenze poiché i movimenti delle persone sono stati limitati in vista del controllo della pandemia di COVID-19. Attrazioni turistiche dello Sri Lanka come parchi nazionali, musei, foreste pluviali e siti archeologici e tutti gli altri luoghi importanti tenuti chiusi ai visitatori a causa della pandemia di COVID-19. Il governo dello Sri Lanka ha deciso per la prima volta di chiudere le attrazioni turistiche dello Sri Lanka a metà marzo.

Allentare le restrizioni COVID-19

La pandemia COVID-19 è controllata con molto successo in Sri Lanka e il numero di pazienti COVID-19 è stato mantenuto sotto i 3000 dall'inizio della pandemia. Il numero di decessi dovuti al COVID-19 è di appena 11. All'inizio di luglio il governo dello Sri Lanka ha iniziato ad allentare le restrizioni COVID-19. Nella prima faccia, hanno aperto tutte le istituzioni che contribuiscono pesantemente all'economia come fabbriche, banche, assicurazioni. Successivamente, il governo ha allentato le restrizioni su tutti gli altri luoghi e ora la vita civile è quasi tornata alla normalità.

Mentre la maggior parte degli altri paesi della regione come l'India, il Pakistan e il Bangladesh sono stati pesantemente colpiti dal COVID-19, lo Sri Lanka è stato in grado di contenere con successo la pandemia di COVID-19. Anche la performance dell'economia dello Sri Lanka è pienamente recuperata, lo Sri Lanka ha registrato un surplus commerciale di 59 milioni di dollari, per il mese di giugno.    

Le autorità governative hanno deciso di chiudere tutti i parchi nazionali, foreste pluviali, siti archeologici, zoo e tutti gli altri luoghi turistici come misura per prevenire la diffusione del COVID-19 sull'isola. La decisione ha anche contribuito a garantire che il Coronavirus non stia invadendo le riserve naturali dello Sri Lanka.    

Riapertura del turismo dello Sri Lanka con l'apertura delle attrazioni turistiche dello Sri Lanka

Tuttavia, la restrizione alla circolazione dei turisti ha inferto un colpo devastante all'economia delle persone impegnate nell'industria del turismo. Circa 2 milioni di persone dello Sri Lanka sono impegnate in lavori legati al turismo. In alcune zone come Sri Lanka meridionale con il parco nazionale di Yala, quasi la metà dei posti di lavoro è direttamente legata al turismo, dove le persone lavorano come autisti di jeep, proprietari di jeep, lavoratori di hotel, ristoratori, guide, tassisti ecc. Fortunatamente, ora queste persone possono vedere la luce alla fine del tunnel , con facilità di restrizione di viaggio.

Secondo l'ente turistico dello Sri Lanka, questo è l'inizio della riapertura dell'industria del turismo dello Sri Lanka. Le autorità stanno progettando di rilanciare l'industria in maniera graduale. Nella prima fase, incoraggiano i viaggiatori locali a viaggiare all'interno dell'isola, tuttavia, i viaggiatori devono seguire il protocollo sanitario introdotto dalle autorità sanitarie. Anche tutte le istituzioni coinvolte nell'industria del turismo devono adottare una serie di protocolli sanitari.

Protocollo sanitario per il visitatore delle attrazioni turistiche dello Sri Lanka

Il Ministero della Salute dello Sri Lanka ha incaricato i civili dello Sri Lanka di mantenere sempre una distanza di 1 metro indossando mascherine e tenendo le mani sempre pulite. Gli hotel sono autorizzati a ospitare il 50% della capacità totale degli hotel e dovrebbero essere prese le misure necessarie per ridurre al minimo il contatto dei lavoratori dell'hotel con gli ospiti.

I viaggiatori stranieri potranno entrare nell'isola quando l'aeroporto sarà aperto a metà agosto o settembre.

Tuttavia, la data di apertura degli aeroporti dello Sri Lanka è ancora incerta e dipende dal programma di rimpatrio dei residenti dello Sri Lanka che vivono all'estero. Secondo le informazioni del governo circa 50,000, gli srilankesi hanno mostrato interesse a tornare sull'isola. Le autorità governative intendono terminare il programma di rimpatrio prima dell'apertura dell'aeroporto.

I famosi parchi nazionali in Sri Lanka come il parco nazionale di Yala, Parco nazionale dell'Udawalawe, Parco nazionale Minneriya, il parco nazionale di Wilpattu ha aperto le sue porte ai visitatori dopo il blocco. Questi parchi ospitano un gran numero di animali selvatici come il leopardo dello Sri Lanka (Panthera pardus kotiya), orso bradipo dello Sri Lanka (Melursus ursinus inornato), Elefante dello Sri Lanka (elephas maximus maximus), Coccodrillo di palude (Crocodilo palustre).

Tutti i siti archeologici come Anuradhapura, P, Fortezza rocciosa di Sigiriya, Tempio rupestre di Dambulla, musei come i musei di Colombo, Musei di Polonnaruwa sono anche visitabili. Questi siti archeologici nascondono un gran numero di monumenti risalenti al 3rd secolo a.C. Lo Sri Lanka ospita anche 7 siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Lo Sri Lanka è in gran parte libero da COVID-19 ora, la maggior parte dei pazienti con CORONA-19 sono segnalati tra gli espatriati e i pazienti dell'isola non segnalati nell'ultimo mese. Il processo di quarantena ben pianificato è una delle ragioni più importanti per il successo del controllo della pandemia nello Sri Lanka.  

Il governo aveva istituito decine di centri di quarantena sulle isole e trasferito i cittadini sospetti, che erano venuti a contatto con pazienti affetti da COVID-19, nonostante non mostrassero sintomi. Nello stesso periodo gli espatriati arrivano sull'isola anche trasferiti al centro di quarantena, dove devono trascorrere 14 giorni a cui seguono altri 14 giorni di auto-quarantena a casa loro.     

La vita civile è tornata in pista in Sri Lanka con alcune restrizioni. Le istituzioni governative come il ministero della salute, le tre forze armate e la polizia sono in massima allerta e pronte a intraprendere le azioni necessarie per controllare la possibile futura epidemia.

Il governo russo ha pubblicato i nomi di 11 paesi, che sono sicuro per i viaggi e lo Sri Lanka è stato in grado di qualificarsi nella lista. Lo Sri Lanka riceve un gran numero di viaggiatori russi e la maggior parte dei russi i viaggiatori adorano le spiagge dello Sri Lanka così come riserve naturali, foresta pluviale ed esplorare le città e i siti archeologici dello Sri Lanka.