Trincomalee, la vivace città emergente dello Sri Lanka

Trincomalee, la vivace città emergente dello Sri Lanka

Bentota, Kandy e Colombo nella lista dei desideri di ogni viaggiatore, ma solo uno su 10 incontra il vivace e vivace città di Trincomalee nel costa orientale dello Sri Lanka.

Nel 2006, il governo dello Sri Lanka si è ritirato dall'accordo di pace, firmato con i ribelli, e ha iniziato ad attaccare i ribelli per ottenere il controllo di Sri Lanka nord-orientale, governata ufficiosamente dai ribelli per 30 anni. Dopo quasi tre anni di campagna di successo (2009), le forze governative sono state in grado di abolire l'autorità non ufficiale dei ribelli nella regione.

Le spiagge incontaminate di Trincomalee sono incluse nella maggior parte dei viaggi dello Sri Lanka verso la costa orientale come Tour dello Sri Lanka di 7 giorni più Viaggio di 5 giorni in Sri Lanka.

L'isola è stata visitata da circa 500,000 turisti all'anno durante la guerra dei 30 anni sull'isola, il numero di visitatori stranieri sull'isola è stato in costante aumento dalla fine della guerra, lo scorso anno il numero di viaggiatori sull'isola è stato registrato come 2 milioni, rispetto ai soli 500,000 dieci anni fa. E mentre i luoghi come Bentota, Galle, Colombo più Kandy nella lista dei luoghi da non perdere per ogni viaggiatore, solo uno su 20 visita Trincomalee o Trinco in breve, una città vibrante, calda e vivace di quasi mezzo milione nel distretto di Trincomalee, nell'est del paese.

Lo Sri Lanka orientale, vedi, soffre di una cattiva immagine come parte sottosviluppata dello Sri Lanka perpetuata dalle notizie mostrate al mondo durante la guerra. Dal 1983 al 2009, Trinco è stata tra le città più pericolose nel focolaio mondiale di rapimenti, bombe, pistole, droga e violenza.

Dopo il 2009 la criminalità non è più un problema a Trinco, e il governo civile è stato pienamente implementato e Trinco è stato trasformato in uno dei quartieri più pacifici dello Sri Lanka orientale, dove migliaia di monumenti buddisti e indù lo rendono una meta inevitabile di viaggio .

Trinco è un'altra città con ampio lungomare, e dispone di uno dei più grandi porti naturali in acque profonde del mondo, che può ospitare grandi navi; Trinco ha una cultura, una storia e un sapore unici. A partire dal periodo coloniale portoghese (1505-1656), il porto di Trincomalee ha svolto un ruolo importante nell'industria delle spezie del paese, Trinco era la sede di uno dei principali magazzini di spezie prima della spedizione in Europa attraverso il porto di Trinco.

La storia di Trinco è molto controversa e vaga per la mancanza di cenni storici sulla regione. A differenza di altri luoghi storici in Sri Lanka ad esempio Anuradhapura, Polonnaruwa, roccia di Sigiriya, tempio rupestre di Dambulla Trinco è privato di prove concrete per dimostrare che è importante in passato.

Nagadeepa tempio buddista, che è uno dei luoghi di pellegrinaggio più popolari, del nord di Trincomalee, si crede sia un luogo in cui il Buddha si è presentato in 3rd secolo a.C. Durante gli scavi archeologici, diversi antichi templi buddisti sono stati scoperti a Trinco, il ritrovamento più recente è stato un tempio vicino ai pozzi caldi di Kinniya, quindi suggerisce che il buddismo fosse una religione diffusa nel paese, compresa la costa orientale del passato.

Luoghi da visitare a Trincomalee

Trincomalee e la costa orientale dell'isola sono importanti destinazione di vacanza in Sri Lanka. I pozzi caldi di Kinniya che si trovano a 10 km da Trincomalee sono una delle meraviglie della natura regalate dall'isola. Ci sono 8 pozzi maggiori con acqua termale, ogni pozzo ha la sua identica temperatura molti ritengono che abbia caratteristiche curative per alcuni disturbi.

A sei chilometri da Kinniya, in mezzo a una fitta giungla, il più antico tempio buddista di Trincomalee, “Wilgamvehera”, e la strada è stretta fino al tempio che dista circa due chilometri e mezzo. Wilgamvehera è un vasto complesso del monastero in rovina, che si estende in lungo e in largo nella giungla.

Si dice che sia stato costruito dal re Devanampiyatissa, il pioniere Re buddista dello Sri Lanka 2250 anni fa e l'iscrizione su pietra "Wilgamvehera" scritta in Tamil, rivela quella reale convivenza, prevaleva tra singalesi e tamil in passato. Il composto ben tenuto è una bellezza aggiunta a questo luogo sacro.

Spiaggia di Trincomalee Nilaveli

Nilaveli è uno dei spiagge più belle dello Sri Lanka e dista 13 chilometri dalla città di Trincomalee. Un gran numero di adoratori del sole che arrivano in Sri Lanka, soprattutto da aprile a Novembre si sta dirigendo verso questo affascinante villaggio in riva al mare. Si possono vedere i ricordi spiacevoli della guerra che esisteva nella zona. Il turista si sta ora dirigendo verso il La spiaggia di Nilaweli per godersi il loro vacanza al mare in Sri Lanka, è già diventata una meta di vacanza attiva dopo la guerra civile.

I turisti hanno iniziato ad affluire sulle spiagge di Nilaveli dal miglioramento della sicurezza nella zona. Diversi hotel di grandi dimensioni sono in costruzione per ospitare i vacanzieri di fascia alta della zona. Ci sono molte strutture ricettive per i turisti a Nilaveli e ci sono un gran numero di piccole pensioni e hotel aperti negli ultimi anni sulla scia della crescente domanda di alloggi.

La distanza da Colombo a Nilaveli è di 271 km ed è raggiungibile tramite Anuradhapura o Habarana, Nilaweli è uno dei principali località balneari sulla costa orientale dello Sri Lanka. Nilaveli è l'ideale per prendere il sole e fare immersioni. A pochi metri dalla costa si trova a piccola isola rocciosa conosciuta come l'isola dei piccioni, quale molto è buono per lo snorkeling. Nilaveli è circondato da molti importanti luoghi storici e religiosi menzionato in questo post come il tempio buddista di Thiriyaya, i pozzi caldi di Kinniya, il salto di Lowers, il porto e il forte di Trincomalee e il tempio indù di Thirukoneswaram.

Nilaveli è un'area gravemente colpita dalla guerra dei 30 anni ed è stata gravemente danneggiata dallo tsunami nel 2004. Oggi la maggior parte delle persone è in condizioni di estrema povertà e la maggior parte di loro è priva di servizi di base. L'area è dominata dalle comunità indù tamil e cattoliche tamil.

C'è anche una popolazione considerevole che rappresenta i gruppi etnici singalesi e musulmani. Essere un località balneare sulla punta della costa orientale Nilaveli classificato come un'area con condizioni climatiche difficili. Il calore della zona è molto elevato rispetto all'ovest o costa meridionale dello Sri Lanka. La siccità prevale durante la maggior parte dell'anno e la pioggia monsonica riversa l'acqua nei mesi di novembre, dicembre e gennaio.

Quando è il momento migliore per viaggiare a Nilaveli, Sri Lanka

Il miglior periodo di viaggio per la spiaggia di Nilaveli va da aprile a ottobre, mentre il clima secco domina nella costa occidentale e meridionale da novembre ad aprile.

L'agricoltura e la pesca sono le più importanti industrie generatrici di reddito per le persone della zona. Entrambi i metodi di reddito sono altamente stagionali e le persone mancano di attività fuori stagione. L'industria della pesca prende vita ad aprile con la fine del monsone e anche i pescatori di altre parti del paese stanno migrando in questa parte del paese.

Durante il monsone il mare è agitato e i pescatori stanno lontani dal mare. Verdure come la manioca, la cipolla, le dita femminili e il cocco sono le colture più importanti per la gente di qui. Soprattutto la cipolla viene coltivata qui molto meglio che in qualsiasi altra parte del paese.

Una delle principali battute d'arresto per lo sviluppo nell'area è riconosciuta come la mancanza di opportunità di lavoro per le persone. Pertanto il tasso di disoccupazione tra le persone tende ad essere elevato. I giganteschi alberghi in arrivo lungo la costa di Nilaveli sono ritenuti una buona soluzione per i disoccupati di qui. 

Le strutture infrastrutturali come scuole, ospedali, servizi per l'infanzia ritenute qui inadeguate. Ma il governo dello Sri Lanka e varie altre organizzazioni non governative hanno speso ingenti somme di denaro per migliorare il tenore di vita della comunità e vari altri progetti sono in corso. Le infrastrutture più importanti come strade, ponti, elettricità e approvvigionamento idrico sono tornate alla normalità in molte parti di Nilaweli con il programma “Negenahira Udanaya” lanciato dal governo.

Dopo diversi anni dall'ultimo volto della guerra, a Nilaveli si può assistere a un notevole miglioramento della vita civile. Le persone che sono fuggite dalla zona durante il periodo travagliato stanno tornando alle loro terre d'origine tradizionali. Nell'area è possibile vedere un gran numero di attività di costruzione, segno di una rapida ripresa dalla distruzione.

Comune di Trincomalee

Se confrontato con altri principali città dello Sri Lanka, Trincomalee la città è un po' arretrata. Durante la guerra non è stata realizzata una corretta pianificazione urbanistica, quindi la prospettiva della città non è accattivante per i visitatori.

Ma l'area appartiene a Fort Fredric e i suoi dintorni sono molto belli, vista dalla cima del Swami Rock sopra l'Oceano Indiano è magnifico. Seruwila che ha costruito 2250 anni fa dal re Kawantissa si trova nella provincia orientale. È uno dei templi storici più venerati dell'isola.

Si dice che l'osso della fronte del Buddha sia custodito nel dagoba. Numerose rovine di grande struttura in pietra e da vedere qua e là, alcune in parte coperte dalla giungla invadente. Quando la pace permanente sarà ripristinata, questo luogo sacro sarà importante per tutti i buddisti dello Sri Lanka.

La bellezza della vasca Kantale amplifica gli ultimi raggi del giorno precedente, osservando questo an antico serbatoio artificiale, ho sentito una sottile tristezza per le nostre glorie e la situazione attuale.

Ci sono ben noti 2 porti naturali nell'isola dello Sri Lanka; Trincomalee e Galle. Trincomalee considerato uno dei porti naturali più profondi del mondo e utilizzato dagli antichi marinai 2500 anni fa. La posizione strategica del porto si è rivelata uno dei luoghi più importanti dell'Asia durante la seconda guerra mondiale.

Le potenze europee hanno calcolato che chi controlla il porto di Trincomalee ha maggiori possibilità di controllare la parte orientale dell'India. Il porto di Trincomalee era controllato da quattro governanti coloniali in passato portoghesi, olandesi, francesi e inglesi. Sotto il controllo britannico dal 1795 al 1848, fu migliorato per ospitare navi più grandi.