Crocs di acqua salata nel sud dello Sri Lanka

Lo Sri Lanka è una destinazione turistica con molte possibilità. Lo Sri Lanka è una destinazione per le vacanze a lungo raggio molto popolare in Asia e attrae viaggiatori da tutto il mondo. Lo Sri Lanka è una destinazione turistica poliedrica e offre molte cose da fare e da vedere per i viaggiatori. Vacanze della fauna selvatica, rilassanti tour in spiaggia, escursioni naturalistiche, visitare monumenti storici, tour culturali, tour avventurosi... tutti i rami dell'industria del turismo già stabiliti sull'isola.

In questo post del blog, ci concentriamo su uno degli animali più spaventosi al mondo che possano essere osservato durante i tour nella giungla dello Sri Lanka. Ed è ampiamente distribuito nelle risorse idriche di pianura dello Sri Lanka, forse puoi individuarlo accidentalmente nelle città.

Il più grande rettile sulla Terra, il coccodrillo marino (Crocodylus poroso), conosciuto come prendi Kimbula in singalese, può crescere fino a superare i 6 metri (20 piedi). Questa creatura preistorica è l'apice predatore degli ecosistemi fluviali, che si trova in una vasta regione in tutto il mondo, dallo Sri Lanka, all'India, alla Papua Nuova Guinea e all'Indo-Pacifico, fino all'Australia.

In Sri Lanka, non sono così comuni come il coccodrillo rapinatore (crocodylus palustris), noto anche come coccodrillo di palude. I coccodrilli di acqua salata si trovano negli estuari e nei fiumi sistemi principalmente accesi Il sud dello Sri Lanka, coste occidentali e orientali.

A volte possono essere trovati anche in aree urbane come quelle della nazione capitale commerciale, Colombo, spostandosi lungo i canali e i corsi d'acqua della città. Alcuni esemplari sono stati visti nell'oceano e persino in luoghi come i sobborghi Dehiwala-Monte Lavinia, mentre i coccodrilli si muovono tra i fiumi usando l'oceano come connettore.

Tratti fisici

In apparenza, sono facilmente identificabili dal coccodrillo rapinatore. La testa del rapinatore è molto più ampia, mentre la testa del coccodrillo marino si assottiglia verso il muso. Il collo di un coccodrillo di acqua salata o "saltie" non contiene squame prominenti rispetto al rapinatore. Il rapinatore è solitamente di colore grigiastro, mentre il saltie ha una tonalità giallastra sul corpo, in particolare sul ventre. I lati del ventre hanno squame ruvide simili alla consistenza di un jackfruit.

È nel loro temperamento che le due specie differiscono di più. I rapinatori sono generalmente timidi; sono stati registrati solo pochi attacchi a persone. Al contrario, i salati sono aggressivi e ci sono molti casi di morte registrati a causa del loro comportamento aggressivo.

Favole sui coccodrilli che nuotano nel fiume Nilwala Matara, nel sud dello Sri Lanka distretto sono leggendari e hanno influenzato sia i racconti popolari che le canzoni popolari. Di recente, il Nilwala ei coccodrilli che abitano il fiume sono stati oggetto di notizie, con persone attaccate e uccise dalla riva del fiume.

Tale è l'impareggiabile reputazione del saltie, che sono partito io stesso per la costa meridionale dell'isola alla ricerca di questi magnifici rettili. Con l'aiuto di barcaioli locali, nel 2016 ho intrapreso il mio primo "safari di coccodrilli".

Incontri con salati

Era un piccolo individuo, piuttosto timido, e andò rapidamente sott'acqua prima che potessimo avvicinarci. Presto ci siamo resi conto che c'erano molti coccodrilli nascosti nel argini e mangrovie, per lo più in bella vista, ma andavano rapidamente sott'acqua ogni volta che ci avvicinavamo a loro, la maggior parte di loro semi-adulti o giovani.

Andando più a monte, siamo rimasti stupiti dalla grande varietà di avifauna che faceva parte di questo ecosistema unico, che va dai martin pescatori dal becco di cicogna (Pelargopsis capensis), martin pescatore comune (Alcedo atthis), aironi striati (Butoride striata) e aironi rossi (Ardea purpurea), alle aquile pescatrici dal ventre bianco (Haliaeetus leucogaster), aquile pescatrici dalla testa grigia (Haliaeetus ittiaetus) e molti altri.

Più risalivamo il fiume, meno popolato diventava, e c'erano alcune aree coperte da veloci canneti senza esseri umani in vista. È stato in una di queste zone che ci siamo imbattuti in un grande coccodrillo maschio che nuotava attraverso il fiume.

Questo individuo gigante misurava circa 4.5 metri (15 piedi) di lunghezza. Ha mostrato il suo dominio sul fiume nuotando con la testa e la coda sollevate in alto sopra l'acqua. È stato incredibile assistere a questo grande predatore del fiume nel suo habitat naturale, orgoglioso e forte. Essere su una barca quasi all'altezza degli occhi del coccodrillo mi dava una sensazione di disagio.

La gente della barca mi ha parlato di un coccodrillo ancora più grande spesso visto nel Nilwala, più di 5.5 metri (18 piedi) di lunghezza. Anche se non l'abbiamo visto durante il mio primo tour, ho continuato a visitare il fiume nel corso degli anni e, in un'occasione, mi sono imbattuto in questo leggendario rettile.

Era strisciato fino alla riva di un fiume per crogiolarsi nel pomeriggio come fanno i coccodrilli, e avrebbe potuto facilmente essere scambiato per un enorme tronco, date le sue enormi dimensioni e il colore mimetico. Questo coccodrillo era affascinante e mi sono sentito privilegiato di aver visto un coccodrillo così gigante, una rarità di questi tempi.

Era largo quanto la nostra barca e, mentre ci avvicinavamo, scivolò di nuovo in acqua con calma e scomparve, senza cercare di sopraffarci. Durante i miei numerosi tour a Matara, mi sono imbattuto anche in molti piccoli, che indicano una popolazione sana in questo ecosistema. Un giro lungo il fiume mi ha dato un conteggio di 21 individui.

Minacce alla sopravvivenza   

Sono stati segnalati altri attacchi di coccodrilli, ma la gente del posto mi ha detto che 20 anni fa non era così. I barcaioli mi hanno raccontato che facevano gare di nuoto nel fiume senza alcun timore. È del tutto possibile che i coccodrilli dei fiumi vicini come il Walawe si siano trasferiti nel Nilwala man mano che perdono gradualmente gran parte del loro habitat.

La gente del posto mi ha detto che non ci sono più coccodrilli, e anche che le persone gettano i loro rifiuti, da parti di pesce e carne, nell'acqua, attirando questi rettili giganti e facendogli perdere la paura degli umani. Questo, a sua volta, imprime nel loro cervello il legame tra cibo facile e persone, facendoli nuotare verso aree abitate dall'uomo.

Ho sentito storie inquietanti su come le macellerie e persino le pompe funebri smaltissero i loro rifiuti in questa preziosa risorsa idrica, che ora sta subendo gli impatti dell'inquinamento e sta anche dando origine a conflitti tra uomo e coccodrillo.

Per prevenire gli attacchi dei coccodrilli, ci sono diversi "recinti a prova di coccodrillo" allestiti sulla riva del fiume, che consentono alle persone di fare il bagno nel fiume. Ma la maggior parte di ciò che ho visto era abbandonata e necessitava di riparazioni. Tuttavia, ho visto persone fare il bagno fuori dai recinti, a proprio agio con il fiume e i pericoli in agguato.

Ci sono anche alcune barriere attraverso il fiume a monte utilizzando sacchi di sabbia, un tentativo di contenere il flusso di acqua salmastra e salata a monte con la marea. Gli effetti di questo progetto devono essere valutati insieme al suo impatto ambientale sulla fauna selvatica e sui pesci in questo ecosistema fluviale, nonché sul sostentamento dei pescatori che vivono a valle e l'impatto che questa barriera ha quando le precipitazioni sono ai massimi storici e grandi volumi d'acqua scorrono a valle.

L'ecosistema Nilwala ha prevalso ed è persistito per secoli senza disturbi. Ma la sua sopravvivenza e continuità nel futuro dipendono dalle strategie sostenibili adottate dalle autorità. Il conflitto tra umani e coccodrilli deve essere attentamente studiato e affrontato per evitare morti umane mentre il più grande rettile che abbiamo conosciuto può sopravvivere nel leggendario fiume. Il richiamo è alla convivenza e non all'estinzione.

  • Si stima che intorno Sull'isola vivono da 2,500 a 3,500 coccodrilli d'acqua salata
  • I coccodrilli di acqua salata si verificano negli estuari e nei sistemi fluviali sulle coste occidentali, meridionali e orientali dell'isola dell'Oceano Indiano.
  • Un gran numero di esseri umani viene attaccato dai coccodrilli, in particolare i coccodrilli di acqua salata.

Questo articolo è stato recentemente pubblicato sul sito mongabay all'URL “https://news.mongabay.com/2020/05/photos-up-close-with-the-saltwater-crocs-of-sri-lankas-nilwala-river/ "