Torre dell'orologio di Colombo/Torre dell'orologio di Chatham Street

Punto di riferimento iconico della città, la torre dell'orologio di Colombo è più antica del Big Ben di Londra. Situate su Chatham Street, il "più bel crocevia" del Forte di Colombo, ci sono numerose altre attrazioni che completano questa antica reliquia.

Sommario

Torre dell'Orologio di Colombo

Punto di riferimento iconico della città, la torre dell'orologio di Colombo è più antica del Big Ben di Londra. Situate su Chatham Street, il "più bel crocevia" del Forte di Colombo, ci sono numerose altre attrazioni che completano questa antica reliquia.

La torre dell'orologio di Colombo è la più affollata Tour della città di Colombo più Pacchetti viaggio Sri Lanka per la sua importanza storica e il suo ricco racconto storico. Ogni tour della città di Colombo include molti monumenti storici, come la chiesa Wolvendaal, il tempio Gangarama, la piazza dell'Indipendenza e la torre dell'orologio di Colombo.

Chatham Street Colombo

Precedentemente nota come "Bier Straat", Chatham Street a Colombo 01, conosciuta anche come Colombo Fort, era un viale alberato che fungeva da residenza di alti funzionari della Sri Lanka occupato dagli olandesi, o Ceylon come era conosciuta all'epoca. È stato soprannominato "il più bel crocevia di tutti" dal viaggiatore olandese Daalmans del Forte Colombo.

Arrivo dei portoghesi a Colombo

I portoghesi scoprirono per caso questa piccola isola, ed era troppo bella per perderla. I portoghesi stabilirono la loro stazione commerciale a Colombo, dove costruirono una spianata e un forte con dodici bastioni dopo aver preso piede in una regione strana ed esotica da cui una tempesta li aveva praticamente spazzati via. Gli uomini erano di stanza per tenere d'occhio qualsiasi potenziale avversario marittimo che avrebbe rivendicato questa isola abbondante con un clima salubre, e le armi erano posizionate sulle mura.

Trasformazione di Colombo sotto l'amministrazione olandese

Il forte portoghese di Colombo fu ristrutturato dopo essere stato ceduto agli olandesi nel 1656, oltre un secolo dopo che avevano fortificato per la prima volta la città. L'originale Forte Colombo fu quindi sostituito con un nuovo castello, o cittadella, circondato da bastioni, nove bastioni e profondi fossati. Gli olandesi si riferivano al Forte, conosciuto localmente come kotuwa, come "Casteel", o castello.

Colombo sotto il dominio britannico

L'area fuori dal forte, conosciuta localmente come Pitakotuwa o Pettah, veniva chiamata "Oude Stad" o la città vecchia. Il Forte Colombo ha visto cambiamenti significativi dopo il Gli inglesi occuparono Ceylon. Gli edifici olandesi furono sostituiti con elementi architettonici britannici e alle strade del forte furono dati nuovi nomi. Gli inglesi distrussero il forte tra il 1869 e il 1871 per far posto alla crescita urbana. Anche se i bastioni furono distrutti più di 200 anni fa, la zona è ancora conosciuta come il “Forte” o Kotuwa, e ci sono ancora chiari segni del colonialismo britannico.

Chatham Street è la migliore per lo shopping a Colombo

Una delle arterie principali della città, Chatham Street a Colombo è ben situata al centro del centro economico della nazione e potrebbe aver preso il nome dai famosi cantieri navali di Chatham nel Kent. Il variegato mix di agenzie turistiche, negozi di tessuti, gioiellieri, cambiavalute e antiquari di Chatham Street conferma la sua vicinanza al porto di Colombo. Chatham Street, che in passato ospitava i migliori empori di seta e pozze d'acqua per i marinai, è anche orgogliosa di essere il fulcro del sistema stradale della nazione.

La storia della torre dell'orologio di Colombo

La torre dell'orologio di Colombo ha 166 anni e risiede in Chatham Street, è un simbolo della strada storica. L'orgoglio di Chatham Street è questa torre dell'orologio, che è due anni più vecchia del Big Ben di Londra. La torre dell'orologio di Colombo fu progettata da Lady Elizabeth Ward, moglie di Sir Henry Ward, all'epoca governatore britannico di Ceylon, e fu costruita da JF Churchill del Dipartimento dei lavori pubblici. La torre dell'orologio fu terminata il 25 febbraio 1857, due anni prima che il Big Ben risuonò per la prima volta in tutta Londra il 31 maggio 1859, secondo la lapide posta all'interno dell'arco della torre.

Un tempo snodo per misurare la lunghezza della rete stradale locale dell'isola, la torre dell'orologio di Colombo fu affiancata dieci anni dopo da un faro, diventando così l'unica torre dell'orologio-faro a livello globale. Per illuminare il faro furono inizialmente utilizzate lampade a olio, ma nel 1885 furono aggiunte le “lampade diottiche”. Due anni dopo furono introdotte le lampade a gas, che illuminavano l'Oceano Indiano sotto forma di vetri piastrellati. Lampadine elettriche equivalenti a 1500 candele accese soppiantarono le torce diottiche nel 1932. Il faro fu permanentemente oscurato all'inizio degli anni '1950 quando fu trasferito alla Galle Buck Tower. Il governatore Henry Ward, che commissionò questo monumento storico, fece riferimento alla torre dell'orologio di Chatham Street, che si erge ancora alta e continua ad essere "un ornamento per la città di Colombo".

Il punto centrale

Lo splendido Central Point Building, che si trova direttamente di fronte alla torre dell'orologio di Chatham Street e da cui prende il nome, è il punto focale del sistema stradale dell'isola. Originariamente costruita in stile architettonico greco-romano, questa struttura era originariamente l'edificio più alto di Colombo quando fu aperta al pubblico nel 1914. Il Central Point Building, che attualmente ospita il Museo di Storia Economica dello Sri Lanka (EHM), era in passato la sede del la compagnia assicurativa internazionale National Mutual Life Association of Australasia Limited.

L'EHM, che ha sede in questo edificio storico ed è supervisionato dalla Banca Centrale dello Sri Lanka, è stato fondato per mostrare lo sviluppo dell'economia dello Sri Lanka dai tempi degli antichi monarchi fino ai giorni nostri. Un visitatore può vedere un'interessante collezione di monete del terzo secolo aC che sono state utilizzate sull'isola presso il Museo della valuta dell'EHM. In mostra è anche una notevole collezione di monete utilizzate quando la nazione era governata dai coloni, incluso un buon numero durante l'era coloniale britannica. Coloro che sono interessati possono fare un tour gratuito dell'EHM. Sono inoltre disponibili numerose pubblicazioni.

Salone di Lord Nelson

Quasi un secolo fa, il "Lord Nelson Salon" è un'altra piccola e affascinante attrazione che un tempo ospitava il vicino Lord Nelson's Bar, ormai scomparso da tempo. Questo duraturo omaggio a uno dei più grandi eroi navali britannici, Lord Nelson, è un salone di taglio di capelli per uomo e uno dei più antichi stabilimenti professionali di tatuaggi per il corpo della nazione. Quando Justin Fernando, ex barbiere del British Garrison's salon nella vicina Hospital Street, aprì il locale nel 1928, lo chiamò Nelson Fernando in onore del potente ammiraglio.

La location era frequentata da vip e membri della milizia britannica. Durante il suo tour nella nazione, anche il principe Filippo, padre di re Carlo, si fece fare un tatuaggio al Nelson's Salon. Più che un semplice luogo in cui farsi tagliare i capelli, un massaggio rilassante, radersi o farsi un tatuaggio, il Lord Nelson's Salon offre una finestra sul passato coloniale britannico dell'isola. Le poltrone da salone furono portate qui dall'Inghilterra più di un secolo fa. I "poggiatesta" e le sedie in legno massello rivestite in pelle offrono carattere e fascino di un periodo passato. Una parte dell'apparato ha più di sessant'anni. Un'altra attrezzatura unica è la macchinetta per tatuaggi, prodotta negli Stati Uniti.

Qualsiasi azienda moderna potrebbe trovare ispirazione in Nelson Fernando, l'attuale proprietario del Lord Nelson's Salon, che spesso afferma: "il posto è più di un business, ma uno stile di vita". La terza generazione, suo figlio Prabhashana, si è ora unita a suo padre nel preservare l'eredità di questa umile casa fondata e cresciuta attorno ai principi di eccellenza, affidabilità e ospitalità.

Moschea Jumma

La Moschea Jumma, conosciuta anche come Moschea del Forte, si trova a breve distanza dal Lord Nelson's Salon. Durante l'occupazione britannica dell'isola nel XIX secolo, fu costruita questa cappella di culto. La moschea fu successivamente ampliata rispetto alle sue modeste origini. Ora è un magnifico edificio a tre piani con accattivanti campanili verde scuro.

La moschea di Chatham Street funge da barometro della ricca diversità culturale dello Sri Lanka. Eminenti professionisti e uomini d'affari musulmani frequentano la moschea, nascosta tra altri istituti religiosi, e si uniscono alle preghiere di mezzogiorno, pomeriggio e sera.

NDH Abdul affoor Gioielliere

Il maestoso NDH Abdul Caffoor Jewellers si trova dove Chatham Street incontra York Street. Si dichiara con orgoglio che è attivo dal 1884. Il negozio, che porta il nome del suo fondatore, è tra i più antichi venditori di gioielli, perle, pietre preziose e gioielli. Ha il piacere di trasportare solo oggetti autentici, inclusa una delle collezioni di pietre preziose e gemme più rare e grandi al mondo. Le teste coronate di India, Belgio, Romania, Inghilterra e Spagna lo avevano sostenuto.

NDH Abdul Caffoor, noto anche come NDH, aprì la sua prima gioielleria nell'edificio del Bristol Hotel nel 1894. Nel 1915 costruì il famoso Ghaffoor Building in York Street a Colombo, che fu acclamato come uno dei centri commerciali più belli e più grandi della città. edifici. Dall'inizio del XX secolo, la sua attività di gioielleria è stata presentata in numerose mostre internazionali in tutto il mondo.

Durante la visita reale del Principe e della Principessa del Galles nel 1901, a NDH fu chiesto di mostrare le sue migliori perle, rubini, zaffiri e altre creazioni di gioielli nel padiglione Kandy. Due anni dopo, nel 1903, fece una presentazione alla mostra di St. Louis negli Stati Uniti. Tuttavia, ebbe uno stand alla British Empire Exhibition nel 1924 e all'All Ceylon Exhibition nel 1912. Sua Maestà la Regina Mary fece visita al suo stand alla Wembley Exhibition l'anno successivo, nel 1925, e mostrò un particolare stand interesse per la gioielleria e i gioielli che aveva in mostra. Nel 1926, tenne la sua ultima mostra alla Philadelphia Sesquicentennial Exposition, dove vinse il Gran Premio per avere la più grande collezione di gemme mai esposta negli Stati Uniti.
Iqbal Caffoor, nipote del fondatore, ha assunto il ruolo mentre l'azienda entra nel suo 139° anno di attività. Attribuisce il loro successo alla costante buona volontà nei confronti dei clienti.

Negozi cinesi in Chatham Street

Il New Chinese Shop e lo SLAM Markar sono oggigiorno altre due attrazioni di Chatham Street. Il Nuovo Negozio Cinese è stato fondato da Chang Yung Hsien nel 1941, e i suoi interni sono modellati dai tetti a mansarda, dai muri spessi e dalle grandi porte a doppia cerniera dell'architettura olandese, che possono essere viste in molte delle strutture del Forte di Galle. Ora si limita alle uniformi scolastiche, essendo un tempo meta di squisita sartoria e di tutto ciò che è orientale, compresi squisiti materiali cinesi. Win Lee Chang, l'attuale proprietario del negozio, rivolge un cordiale saluto a tutti gli avventori, anche ai visitatori che si fermano solo per ammirare il design vintage del locale.
Un altro posto strano da visitare è SLAM Markar, il negozio accanto, che vende artigianato locale, prodotti in pelle, monete antiche e curiosità. Negli ultimi 118 anni, il negozio è stato operativo.

Trasformazione di Chtham Street

Come ogni altra strada nel quartiere degli affari di Colombo, Chatham Street ha subito cambiamenti nel suo skyline. È stato testimone dei giorni dell'albero di mango verde, che è dove la storia dice che tutto ebbe inizio: un porto con manghi verdi (kola-amba-thota). Simbolo dello Sri Lanka, ha resistito a numerose guerre e altre avversità e accoglie ancora gli ospiti con un sorriso.