Visita Polonnaruwa Sri Lanka

Sommario

Visita Polonnaruwa Sri Lanka

Polonnaruwa Sri Lanka è il sito archeologico più popolare dell'isola dopo Anuradhapura. Il numero di luoghi da vedere a Polonnaruwa supera molte decine. Perciò visitare Polonnaruwa è nella lista dei desideri della maggior parte dei viaggiatori dello Sri Lanka. Soprattutto, la maggior parte dei viaggiatori stranieri non dimentica di visitare Polonnaruwa durante il loro viaggio viaggio in Sri Lanka.

La magnificenza della sontuosa architettura orientale di Polonnaruwa, racchiusa in splendidi edifici medievali, sia religiosi che laici - i cui resti ancora oggi servono da stimolo all'immaginazione - furono opera di una breve e brillante parentesi di quarantadue anni a cavallo tra due periodi di grandissime depressioni nazionali. Il re che ispirò una tale straordinaria vitalità dell'energia della nazione fu Parakramabahu, il re regnò per trentatré anni dei quarantadue che portarono il s0lendiur alla città. In effetti, nessun re meritava più incontrovertibilmente il suo titolo di "la Greta".

Visitare Polonnaruwa è un'occasione perfetta per testimoniare i ricchi passato storico dello Sri Lanka perché ospita un gran numero di monumenti storici dello Sri Lanka. C'è un gran numero di luoghi importanti da visitare a Polonnaruwa che meritano la tua attenzione. Fu la sede dell'amministrazione di molti re dello Sri Lanka dal X secolo d.C. all'XI secolo d.C.

La città perduta di Polonnaruwa Sri Lanka

A oltre 150 chilometri da Colombo si trova l'antica città di Polonnaruwa, dove si trova un gran numero di monumenti di alto valore storico. Polonnaruwa è una delle principali località turistiche della provincia centro-settentrionale dello Sri Lanka. La città è facilmente raggiungibile da Colombo in autobus o in treno (viaggio in treno nello Sri Lanka). Tuttavia, Polonnaruwa non è un posto per Sri Lanka un giorno da Colombo. È incluso nella maggior parte viaggi di più giorni in Sri Lanka. Polonnaruwa fa parte della maggior parte Tour del triangolo culturale dello Sri Lanka.

Come arrivare a Polonnaruwa

Polonnaruwa si trova nella provincia centro-settentrionale dello Sri Lanka. Polonnaruwa è uno dei importanti città del triangolo culturale dello Sri Lanka. Ci sono molti autobus e treni regolari a Batticaloa via Polonnaruwa. Tuttavia, entrambe le opzioni richiedono tra le 6 e le 7 ore di viaggio. Autobus e treni sono mezzi di trasporto popolari, ma possono farti perdere tempo. Perciò il trasporto privato con autista locale è un buon investimento perché ti fa risparmiare un sacco di tempo.

Alloggio a Polonnaruwa

La ricettività turistica a Polonnaruwa si è notevolmente sviluppata negli ultimi anni e ci sono molti nuovi hotel di lusso che sono stati costruiti in passato.

Il sito è a circa 60 chilometri dal popolare attrazione turistica di Sigiriya e attività popolare tra i viaggiatori e incluso nella maggior parte degli itinerari turistici dello Sri Lanka. Polonnaruwa è tra i principali luoghi culturali del triangolo culturale of Sri Lanka.

Visita i monumenti indù e buddisti a Polonnaruwa

ponte antiche costruzioni a Polonnaruwa sono strettamente legati a due religioni, il buddismo e l'induismo. comunque, il la maggior parte dei monumenti della città appartiene al buddismo, oltre ai pochi santuari indù, l'edificio più storico di Polonnaruwa era dedicato al buddismo.

Vale la pena visitare Polonnaruwa?

È una domanda in gran parte basata sul tuo interesse. Se sei un appassionato di cultura e storia, vale la pena visitare Polonnaruwa. Qui si trovano molte dozzine di monumenti storici appartenenti al X-XI secolo d.C.

Polonnaruwa è la città in rovina più popolare dell'isola dopo Anuradhapura e c'è un gran numero di luoghi importanti a Polonnaruwa che meritano la tua attenzione. Fu la sede dell'amministrazione dell'Impero Chola dell'India meridionale nel 993 AC, in seguito alla caduta del Anuradhapura.

Oggi i viaggiatori possono esplorare i templi, i palazzi, i santuari indù, i cortili, i muri di mattoni, le statue e molti edifici storici parzialmente danneggiati del sito. A differenza di dentro Anuradhapura, Polonnaruwa ospita un gran numero di Monumenti religiosi indù come Shiva e Vishnu devales.

Tutti i visitatori di questi luoghi sacri dovrebbero vestirsi in modo particolare per sostenere i propri valori religiosi. Esiste una serie di regole che ogni visitatore dei siti religiosi osserva durante la visita ai luoghi sacri in Sri Lanka. Se ti stai chiedendo quali sono queste regole, consulta questo articolo”13 REGOLE DA OSSERVARE DURANTE LA VISITA DEL TEMPIO BUDDISTA DELLO SRI LANKA, ABBIGLIAMENTO DEL TEMPIO DELLO SRI LANKA CODICE D'ABBIGLIAMENTO DEL TEMPIO DEL DENTE".

Polonnaruwa reclamato dalla natura

La città fu abbandonata nel 13th secolo dai re cingalesi, a causa delle incessanti invasioni dell'India meridionale, e poi la città disabitata fu inghiottita da fango, sabbia e fitta vegetazione per molti secoli.

La città fu riscoperta per la prima volta dai governanti coloniali britannici nel 1800 dal suo stato in rovina. Successivamente, hanno iniziato a restaurare la città parallelamente ad altri siti archeologici come Sigiriya, Dambulla e Anuradhapura.

Oggi Polonnaruwa è un classico esempio della civiltà avanzata che esisteva in passato. Avevano raggiunto enormi imprese ingegneristiche come enormi carri armati, grattacieli. La loro dedizione alla religione è convinta dall'enorme tempio e dai santuari indù esistenti a Polonnaruwa. Dipinti, sculture e altre opere artistiche mostrano la conoscenza delle arti e dei mestieri dell'antica civiltà singalese.

La città in rovina di Polonnaruwa è uno dei luoghi da visitare testimone di un antico Ayurveda complesso ospedaliero. L'ospedale era stato ben progettato e dotato di ogni tipo di attrezzatura per le cure. Secondo le informazioni storiche, ai pazienti sono state fornite cure interne all'ospedale e sono state fornite loro tutte le strutture a spese dello Stato.

La storia di Polonnaruwa è essenzialmente associata a tre re cingalesi. Sono:

Vijayabahu 1

Il re governò il paese dal 1055 d.C. al 1110 d.C. e creatore del Tempio della grotta d'oro di Dambullae. Il re Vijayabahu è stato il primo re singalese a governare il paese da Polonnaruwa. Ha liberato il paese dalla dominazione Chola e ha ripristinato la regalità singalese nella sua persona.

Parakramabahu 1

Il re salì al trono nel 1153 d.C. e governò il paese fino al 1186 d.C., il re governò il paese da Polonnaruwa. È il nipote del re Vijayabahu 1. Secondo le note storiche, il re aveva intrapreso un enorme compito per ripristinare la religione, l'agricoltura e l'economia del paese, che era stata ampiamente danneggiata sotto il dominio dell'India meridionale.

Il re aveva unificato l'intero paese. Costruì un gran numero di cisterne, canali e aumentò la produzione agricola del paese. Il re aveva costruito molti monumenti religiosi come dagoba, case delle immagini, santuari indù e la maggior parte di essi fu costruita a Polonnaruwa.

Nissankamalla

L'ultimo re a governare il paese da Polonnaruwa. Era sul trono dal 1187 d.C. al 1196 d.C. Il re aveva viaggiato molto nel paese e ha lasciato il maggior numero di registrazioni di iscrizioni dei suoi viaggi, attività di costruzione e conquiste.

9 posti migliori da visitare a Polonnaruwa

  1. Vishnu Devala n. 4 Polonnaruwa
  2. Siva Devala n.5
  3. Tempio Kali
  4. Shiva Devala
  5. Museo Archeologico
  6. Gal Vihara
  7. Demalamahaseya
  8. Medirigiriya vatadage
  9. Vatadage Polonnaruwa

Vishnu Devala n. 4 Polonnaruwa

Vishnu Devala n. 4 è popolarmente noto come il Naipena Vihara (Vihara del cappuccio del cobra). Dei due santuari indù contigui, a nord si trova il santuario dedicato al culto di Vishnu.

Dopo aver attraversato il portico d'ingresso che si estende su entrambi i lati del muro di cinta orientale dei locali, i devoti attraversano quattro anticamere prima di raggiungere il santuario all'estremità occidentale dell'edificio.

All'interno non è stata trovata alcuna immagine di Vishnu, ma si può vedere il piedistallo in pietra per la statua. La presenza di un cappuccio di cobra a cinque teste in stucco sulla cupola del monumento caduto in rovina dietro il santuario ha dato il nome Naipena Vihara a questo santuario indù.

Siva Devala n.5

Siva Devala No.5 - il monumento più meridionale di Polonnaruwa, noto come Siva Devala No.5, è accessibile attraverso un portico sul lato della strada. C'è una sala che precede il santuario all'interno del quale è collocato il lingam e Yoni. Durante lo scavo del santuario, c'era un Yoni e una pietra di reliquiario a nove fori in uno dei fori dei quali c'era una piccola figura d'oro del toro sacro.

Tra i reperti portati alla luce durante il primo scavo condotto nel 1908 c'era un certo numero di pregiati bronzi di divinità indù ora nel Museo di Colombo (J.Royal Asiatic Soc. (Cey. Branch) 16, (1915-16), 189-222. Tra Settembre e novembre 1960 molti altri bronzi di Siva e altre divinità indù furono scavati in questo sito e sono esposti nel Museo Archeologico di Anuradhapura (J. Royal Asiatic Soc. (Cey.Branch) 7, parte 2 (1960), 239-253).

Tempio di Kalì

A sud-est di questo sito, rimane un altro santuario racchiuso da un muro di macerie, dove era adorata la dea indù Kali (consorte di Siva nel suo aspetto spaventoso). Due anticamere e un vestibolo immettono nel santuario. C'è uno scarico che dà sul lato settentrionale e ad un livello più alto si può vedere il supporto in pietra a forma di loto per un vaso.

La superficie muraria esterna è ornata da lesene modellate in laterizio e la parete ovest presenta un simulacro Makara-arco. Lo stato è mostrato come in piedi sulla testa del demone bufalo che ha ucciso (mahishasuramaradini) con le sue otto braccia che reggevano le sue insegne come la mazza, la spada, il gambo, il disco ecc., È stato rimosso al museo di Anuradhapura.

Shiva Devala

Sul lato orientale dell'insegna di Polonnaruwa si possono notare le rovine di un Siva Devala e di due santuari sussidiari. IL linga, yoni, e una statua del toro sacro che è stata scoperta qui è stata trasferita al museo di Anuradhapura.

Museo Archeologico

Il Museo Archeologico si trova vicino al Resthouse dal lato del canale dal Topawewa. I visitatori hanno bisogno di permessi ottenuti dal Dipartimento Archeologico dello Sri Lanka per fare fotografie nel museo.

Gal Vihara il più importante tempio buddista di Polonnaruwa

Gal Vihara o Uttararamaya è un'altra popolare attrazione storica di Polonnaruwa ed è inclusa nella maggior parte dei pacchetti turistici dello Sri Lanka. Un sentiero conduce verso nord dal Kirivehera e attraverso la strada sterrata, entriamo nel monastero del Galvihara che contiene la statuaria più eccezionale del periodo Polonnaruwa.

Le case delle immagini fanno parte del Uttararama (monastero settentrionale) costruito da Parakramabahy 1. Avvicinandosi al sito dalla strada principale, troviamo che l'affioramento roccioso sale gradualmente e poi scende in altezza da sud-ovest a nord-est. Qui la prima casa-immagine era conosciuta come la grotta del Buddha seduto, anche se in realtà non si tratta di una grotta ma di un'immagine costruita con la roccia come sfondo.

Il Buddha seduto scolpito nella roccia con le braccia incrociate in grembo in posizione di meditazione è mostrato seduto sul trono o sul sedile ornato con il fulmine (vajrasana) e il leone (sinhasana). Dietro la testa del Buddha vi è un'aureola di bassorilievo e più in alto un arco ornamentale con cuspidi sostenuto da pilastri da cui sporgono Makara teste (di drago). Sullo sfondo ci sono abitazioni nelle cui nicchie sono sedute figure di Buddha. Tutte queste caratteristiche sono indicative di quell'aspetto del culto buddista che include la recitazione di versi magici e che è noto come buddismo tantrico.

L'esistenza di minuscole chiazze di calce dipinta sulla statua del Buddha indicherebbe che queste sculture erano originariamente dipinte. La prossima immagine della casa è scavata nella roccia ed era conosciuta come la grotta della conoscenza spirituale.

Davanti alla grotta è posto un piccolo padiglione a pilastri e l'intera area è cinta da un muro con ingresso dal lato meridionale, rendendo così questo santuario rupestre un monumento autonomo. I visitatori noteranno l'esistenza di un boschetto sopra i capitelli dei pilastri all'ingresso della grotta, indicando che un tempo c'era un baldacchino fissato a tettoia in questa posizione.

Su entrambi i lati della grotta, la superficie rocciosa era levigata fino a diventare un pendio. Il lavoro di modellare il pendio sul lato destro del visitatore è stato completato e la superficie della roccia è stata regolata e su di essa è stata realizzata una lunga iscrizione. Questa iscrizione registra la convocazione di un consiglio buddista da parte di Parakramabahu 1 e l'istituzione di regole per la corretta condotta dei monaci.

All'interno della grotta c'è una statua del Buddha seduto sul trono riparata da un parasole e un assistente affiancato che porta fruste. A un livello superiore, ci sono le statue del dio Brahma a destra del Buddha e Vishnu sul lato sinistro.

Al di là dell'iscrizione rupestre di Parakramabahu c'è la statua in piedi con le braccia poste sul petto, che in un primo momento si trovava in un'immagine a sé stante, come indicato dai magri resti di mattoni e dai fori sullo sfondo della roccia.

Ci sono state due scuole di pensiero riguardo all'identificazione della personalità rappresentata da questa statua. Si pensava che vi fosse raffigurato Ananda, il principale discepolo del Buddha, addolorato per la morte del maestro. L'altra teoria è che questa statua rappresenti il ​​Buddha. C'è molto da lodare entrambi i punti di vista. L'ultima teoria è che la statua rappresenti il ​​Buddha nella seconda settimana dopo l'illuminazione.

Al di là della statua del Buddha figura in piedi che si trova in una casa immagine con un ingresso separato e due finestre in più. Si può notare che il centro del cuscino su cui poggia la testa del Buddha è decorato con la faccia di un leone, un motivo che si trova sia nell'arte buddista che in quella indù.

Il piede sinistro del Buddha poggia sulla destra ed è leggermente tirato indietro. Anche i piedi poggiano su un cuscino e le piante dei piedi sono ornate dal fiore di loto, uno dei segni di buon auspicio del Buddha. Davanti al santuario vi è un piccolo vestibolo e qui si possono vedere le predisposizioni per le porte.

Demalamahaseya

La strada sterrata porta il visitatore più a nord e un sentiero sulla destra conduce il visitatore su una collina boscosa il cui pendio è cosparso di blocchi di mattoni e sulla cui sommità piatta si erge un dagoba su una piattaforma di macerie.

La collina rappresenta Demalamahaseya, il più grande dagoba dell'isola ed è così chiamata poiché si dice che Parakramabahu abbia utilizzato il lavoro tamil sotto forma di forze catturate dalla sua campagna nel sud dell'India. Poiché il colossale dagoba non era stato completato, in un secondo momento fu costruito un dagoba più piccolo sulla sommità della collina.

Medirigiriya vatadage Polonnaruwa

Medirigirya Vatadage della provincia centrale Sri Lanka è una delle attrazioni turistiche meno conosciute sull'isola ed è raramente inclusa negli itinerari turistici dello Sri Lanka. Ma vale la pena visitarlo se hai tempo durante il tuo tour dello Sri Lanka e il pacchetto vacanza al mare perché è stato costruito con uno stile architettonico unico e ha messo in mostra le capacità ingegneristiche degli antichi ingegneri.

L'edificio più importante e attraente del tempio storico di Medirigiriya è identificato come il Vatadage o casa dell'immagine circolare. Vatadage si trova su una roccia naturale con un'altitudine maggiore. L'ingresso principale del tempio si trova verso la direzione nord della casa dell'immagine. Le porte giganti sono supportate da telai di porte in granito che hanno una dimensione di 9' 9" * 4' 9".

Pietre lunari magnificamente scolpite possono essere viste prima di entrare nel Vatadage. La scalinata di 25 gradini, dietro la porta, apre la strada al Vatadage. C'è una veranda con le dimensioni di 25' * 25' che aggiunge un aspetto imponente alla costruzione. 

La veranda è situata a 13'6” sopra la pianura circostante. Pochi gradini più in alto si trova la terrazza esterna del Vatadage. C'era un muro tra la terrazza interna e una terrazza esterna con quattro porte che permettevano alle persone di muoversi tra le due terrazze. Oggi il muro è in pessime condizioni e non restaurato da molto tempo.

Ci sono due Punkala o vasi pieni su entrambi i lati dell'ingresso del Vatadage. Questo sta a significare la prosperità del tempio. Uno stupa è posto al centro della terrazza interna, che si ritiene sia stata costruita prima dell'edificio circolare. Il diametro del dagoba è di 26' e l'altezza è di 5'. C'erano quattro statue di Buddha sulla terrazza interna di fronte ai quattro punti cardinali. Le statue sono state costruite in Dyana mudra.

Attualmente solo 2 statue di Buddha sono in buone condizioni mentre le altre statue sono state danneggiate in passato. Ci sono alcune piattaforme nella terrazza interna fatte di mattoni. Il prof. Paranawithana ritiene che siano state costruite per collocare statue di Bodhistava, ma finora non sono state trovate tracce di statue di Bodhistava.

Il Vatadage è costituito da tre file di pilastri in pietra proprio intorno alla terrazza. I pilastri in pietra sono di forma ottagonale, l'estremità superiore e quella inferiore dei pilastri sono decorate con decorazioni floreali. La fila più esterna di pilastri di pietra è composta da 32 pilastri ed è alta 9 piedi.

La distanza dei cerchi più esterni di pilastri dal centro dell'edificio è di 14'5”. Ci sono 20 colonne di pietra nella fila centrale di colonne di pietra ed è alta 16 piedi. I pilastri di pietra della fila più interna sono alti 17 piedi e ci sono 16 pilastri nella fila.

Il muro di pietra tra la seconda e la terza fila di pilastri in pietra è danneggiato ma in origine esisteva proprio intorno all'intera costruzione. C'era stato un muro di pietra tra i pilastri di pietra del centro grezzo. Il muro si chiama Galgaradi Weta ed è alto 3'6”. Secondo gli archeologi, l'edificio circolare fu costruito nell'8th Secolo dC per proteggere uno Stupa. La circonferenza del terrazzo è di 11.43 metri.

Gli archeologi hanno opinioni diverse sul tetto della casa circolare. Secondo il Prof. Paranawithana, era stato costruito con tegole piatte di legno. Le piastrelle erano a forma di cono semicircolare.

Vatadage Polonnaruwa

In direzione nord-ovest dal Vatadage si trovano le 2 case immagine del tempio. Ci sono alcune statue di Buddha in buone condizioni nella prima casa dell'immagine. Nella direzione sud-est dalla prima casa immagine c'è l'altra costruzione con una statua del Buddha sdraiato ma gravemente danneggiata.