Due foglie e il germoglio

Un gruppo di donne magre si muove veloce tra i cespugli di tè mentre raccoglie con cura le tenere foglie da ogni cespuglio che passa. Si impegnano in questo tedioso compito per molte ore senza alcuna interruzione, finché il loro sacco, che è appoggiato sulla loro spalla, si gonfia e sta per esplodere. Successivamente viene pesato e svuotato in un camion, che trasporta le preziose foglie alla vicina fabbrica di tè.

Le donne sono vestite con bellissimi abiti colorati che marciano su e giù per le montagne mentre raccolgono la preziosa foglia. Da lontano sembrano puntini dipinti su un tappeto verde chiaro. Questo è uno spettacolo molto comune per i passanti di Pussallawa e Gampola on Nuwara Eliya-Kandy strada principale. Le piantagioni di tè ben curate offrono uno spettacolo mozzafiato e ogni spazio della montagna è occupato da questa coltura commerciale, tranne pochi appezzamenti di orti.

Il tè di Ceylon è conosciuto come il miglior tè del mondo e proviene da questa minuscola isola dello Sri Lanka e cresce tra le montagne, dove l'altitudine è superiore a 4000 piedi sopra il livello del mare. Forse il tè è il singolo prodotto agricolo più importante dello Sri Lanka e l'industria del tè è l'industria più importante per le persone nelle aree coltivate del tè. Secondo le statistiche circa 1.5 milioni di persone, direttamente e indirettamente, lavorano nell'industria del tè.

Piantagioni di tè nuwara eliya

Ceylon, senza dubbio il paese più popolare per il tè più pregiato del mondo, è noto come Sri Lanka dall'ultima parte degli anni '1970. Il tè è prodotto dalle minuscole foglie del cespuglio di tè (Camellia sinensis). La produzione del tè è un processo complicato e dispendioso in termini di tempo che comprende quattro fasi principali. Le fasi possono essere ampiamente classificate in appassimento, laminazione, fermentazione, essiccazione e cernita.

Uno dei fattori più importanti, che decidono la qualità del tè, è l'elevazione. Il tè di Ceylon cresce in luoghi diversi a diverse altitudini. A seconda dell'elevazione della statistica del tè, il tè è diviso in tre categorie: tè a bassa crescita (0-2000 piedi), tè a crescita media (2000-4000 piedi) e tè ad alta crescita (sopra i 4000 piedi).

Il tè coltivato nella zona a bassa quota è descritto come un tè forte. Sono i più scuri nel colore di tutte le varietà di tè del paese. Il gusto forte e l'aroma debole sono gli altri caratteri degni di nota nel tè di bassa crescita. Il tè di bassa coltivazione è superbo quando viene mescolato con il latte. Il tè di bassa coltivazione si trova principalmente nelle zone occidentali e meridionali del paese.

Il tè di alta coltivazione cresce nelle zone montuose come Nuwara Eliya, Dimbula e Badulla. Mostrano i caratteri del tutto opposti per quanto riguarda il gusto, l'aroma e il colore del tè di bassa coltivazione. Sono molto delicati nel gusto, di colore pallido e forti nell'aroma. Il tè di alta coltivazione può essere consumato senza l'aggiunta di sostanze estranee come zucchero o latte grazie al suo gusto delicato.

La tenera foglia di tè viene fatta appassire per diverse ore una volta rimossa dal cespuglio. A seconda dell'altitudine, potrebbero essere necessarie più di 4 ore.

La seconda fase della produzione del tè è la laminazione, in cui la foglia appassita viene spezzata in piccoli pezzi con un rullo.

La terza fase del processo è nota come fermentazione e può essere descritta come la fase più importante della produzione del tè che decide la qualità del prodotto. La fermentazione dovrebbe essere attentamente monitorata poiché decide la differenza tra tè di buona qualità e di bassa qualità.

Dopo la fermentazione il tè viene messo in un forno alla temperatura di 80°C. Successivamente il tè essiccato viene tolto dal forno e pulito con macchine. Nell'ultima fase, le particelle estranee che vengono mescolate con il tè vengono rimosse con un processo automatizzato. Le moderne macchine come la selezionatrice a colori sono state utilizzate per eseguire processi di pulizia accurati e veloci.

La ricca storia, le raffinate tecniche di produzione del tè e la colorata cultura del tè rendono Ceylon di gran lunga la nazione produttrice di tè più popolare al mondo. Oggi il tè non è solo il dissetante più amato dalla gente dell'isola, ma anche una delle più importanti fonti di cambio per l'economia dello Sri Lanka.